Beethoven – Triplo concerto

Ludwig van Beethoven – Triplo concerto per violino, violoncello e pianoforte in do magg. op.56

Il triplo concerto per pianoforte, violino, violoncello e orchestra è stato composto, tra il 1803 e il 1804, appositamente per l’Arciduca Rodolfo e di due virtuosi solisti a suo servizio.

Beethoven, con l’inusuale accostamento all’orchestra di un trio da camera, concepisce un brano energico, dalle sonorità brillanti e complesso come struttura; questa  riprende lo schema della sinfonia concertante del ‘700 dove ai “tutti” si contrappongono i “soli” .
È una composizione che richiede la presenza di tre solisti di alto livello e per questo motivo non viene eseguita di frequente.
Si articola in tre movimenti:
1. Allegro
2. Largo
3. Rondò alla polacca
I solisti si alternano all’orchestra con interventi ora brillanti ora contenuti, ma sempre caratterizzati dalla forte espressività tipica delle opere di Beethoven; è da sottolineare il finale, rondò alla polacca, per l’energia che esprime e per le sonorità accattivanti; una pagina di vera bravura.

Renaud Capuçon, violino
Gautier Capuçon, violoncello
Frank Braley, pianoforte
Chamber Orchestra of Europe, dir. Bernard Haitink

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...