Perotinus – Scuola di Notre-Dame

Perotinus – Scuola di Notre-Dame

Nella tecnica di canto chiamata Organum, in vigore nel Medio Evo, possiamo individuare i primi accenni della polifonia vera e propria.

L’Organum raggiunge il massimo sviluppo tra il XII e XIII secolo grazie alla Scuola di Notre-Dame, a Parigi. In origine prevede il coinvolgimento di due sole voci: la vox principalis che esegue una melodia gregoriana e la vox organalis che esegue la stessa melodia trasposta di un intervallo consonante. Per lo più  la trasposizione, improvvisata ad orecchio per fare da rinforzo e da accompagnamento, interessa la parte centrale della composizione, mentre inizio e fine sono cantati all’unisono; ma quando, poi, i compositori cominciano a sovrapporre parti che non sono più semplici trasposizioni, si pongono le basi per la polifonia vera e propria.

La scuola di Notre-Dame, con i maestri Léonin e Pérotin, abbandona l’improvvisazione e stabilisce i modi per una maggiore elaborazione delle composizioni musicali che, adesso, si organizzano nella loro interezza e senza una stretta dipendenza dal testo; giova anche ricordare che la complessità del canto a più voci determina lo sviluppo della notazione musicale, nella quale si introducono i valori di tempo.
Magister Perotinus Magnus è il principale esponente della Scuola di Notre-Dame; rielabora il Magnus Liber Organi (“Grande libro di organum”) di Magister Leoninus e ne amplia la costruzione vocale aumentando le voci principali, anche fino a quattro. Gli Organa di Perotinus sono il primo grande fondamento della polifonia e fra le opere a lui attribuite ricordiamo: “Alleluia” a tre voci e “Viderunt omnes” a quattro voci, eseguito per la prima volta nella cattedrale di Notre-Dame il giorno di Natale del 1198.

Magister Leoninus: Locus iste – Organum a due voci

Magister Perotinus: Viderunt omnes, a quattro voci
(Da notare all’inizio la sillaba “Vi” tenuta per quasi 50 secondi)
The Early Music Consort of London, David Munrow

Magister Perotinus: Sederunt principes, a quattro voci
The Early Music Consort of London, David Munrow

Magister Perotinus: Beata Viscera
Early Music New York, dir. Frederick Renz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...