Johann Christian Bach

Johann Christian Bach (1735 – 1782)

Johann Christian Bach, undicesimo figlio di Johann Sebastian e il quarto avuto dalla seconda moglie Anna Magdalena, è noto anche come il Bach londinese; a Londra, divenuta la sua definitiva residenza, raccoglie l’eredità musicale di Haendel.

Johann Christian, alla morte del padre, si trasferisce a Berlino presso il fratello Carl Philipp Emanuel, maggiore di lui di ventun’anni, con il quale completa gli studi di clavicembalo. Nel 1754 viene ospitato a Milano dal conte Agostino Litta che lo introduce nel mondo musicale della città e gli ottiene l’incarico di secondo organista del Duomo; per qualche tempo frequenta a Bologna padre Martini, da cui apprende i segreti del contrappunto. In Italia, Johann Christian si converte al cattolicesimo, segnando così un ulteriore, estremo, momento di distacco dalla propria famiglia e dalle sue tradizioni. Datano al 1760 i primi contatti col mondo anglosassone, poi nel 1762 Johann Christian si stabilisce definitivamente a Londra dove è nominato maestro di musica della regina Sofia Carlotta. Conosce il giovane Mozart, di sei anni, in tournée a Londra con la sorellina; con lui stabilisce un rapporto di simpatica amicizia, che si traduce in una proficua influenza musicale tant’è che Wolfgang Amadeus gli dedicherà alcuni concerti per cembalo e orchestra. Johann Christian Bach, tra i primi ad usare il pianoforte in alternativa al clavicembalo, è anche un attivo organizzatore di concerti e assieme a Karl Friedrich Abel, già allievo di Bach padre a Lipsia, fonda il Bach-Abel Concerts che rappresentano gli eventi musicali musicali più importanti nella Londra di quel periodo.

Ascoltando la musica di Johann Christian Bach, in particolare le sei Sinfonie dell’op. 3, sembra di trovarsi di fronte a brani di Mozart: temi galanti dove prevale l’elemento melodico, nessun indugio nella complessità contrappuntistica, frasi musicali accuratamente distribuite e ricche di graziose elaborazioni; Johann Christian è ormai molto lontano dallo stile del padre e dei fratelli più anziani.

Adriano in Siria, Ouverture
ORF-Symphonieorchester – Sir Charles Mackerras

Sinfonia Concertante in sol magg. per flauto, 2 violini e violoncello
(Allegro spirituoso – Andante – Allegro)
The Hanover Band, dir. Anthony Halstead

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...