Nobuko Imai

Nobuko Imai (Tokyo, 1943)

Tra i protagonisti della viola contemporanea, Nobuko Imai si colloca ai vertici per la sua feconda attività concertistica, per la ragguardevole produzione discografica e per la prestigiosa carriera, durante la quale ha collezionato premi e successi su larga scala; tra l’altro è stata l’unica violista a vincere entrambi i concorsi internazionali di Monaco e Ginevra.

Dopo gli studi alla Scuola di Musica Toho in Giappone, completa la sua formazione negli Stati Uniti, alla Juilliard School e presso la Yale University.
Suona con orchestre di fama mondiale e si esibisce in formazioni da camera con Gidon Kremer, Yo Yo Ma, Itzhak Perlman, Andras Schiff, Isaac Stern e Pinchas Zukerman; ha fatto parte del famoso Quartetto Vermeer ed oggi è un membro del Quartetto Michelangelo. Per un decennio tiene una cattedra all’Accademia di Musica di Detmold (Germania), attualmente insegna presso il Conservatorio di Amsterdam ed è impegnata come Consulente Artistico alla Casals Hall di Tokyo, dove per molti anni le è stata affidata la responsabilità del festival “Spazio Viola”.

Nobuko Imai, nota anche per il suo innovativo approccio allo strumento, ha incluso nel repertorio originali adattamenti di opere per violoncello; è stata la prima a sostenere che chi suona la musica barocca su uno strumento ad arco moderno, può adoperare un archetto di tipo barocco nel tentativo di ottenere un suono più adeguato. Dal 1988 suona una viola di Andrea Guarneri del 1690.
I suoi interessi sono rivolti anche verso la musica contemporanea trovando, quindi, corrispondenza in opere espressamente dedicatele da  alcuni compositori, tra cui il lituano Vytautas Barkauskas e il giapponese Toru Takemitsu.

Nobuko Imai ha ottenuto numerosi riconoscimenti in patria e all’estero; nel 2003 ha ricevuto la Medaglia Nastro Viola del governo giapponese, grazie all’eccezionale contributo dato alla vita musicale della sua nazione.

Schumann – Fantasiestücke op.73
Nobuko Imai, viola – Albert Tiu, pianoforte

Max Bruch: Romanza per viola e pianoforte Op. 85
Nobuko Imai, viola
Stefano Guarascio, piano

Viola Master Class New Year Concert 2011
F.Kreisler : Liebesleid
Nobuko Imai, viola – Rie Tanaka, pianoforte

 

 

Annunci

4 pensieri riguardo “Nobuko Imai

  1. Ciao Nicola, bellissime esecuzioni, in particolare quella del brano schumanniano! Volevo chiederti se posso inserire il tuo blog tra i link del mio.

    Auguri di buon 2012 da Kraus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...