Bach – Cantata “Gott der Herr ist Sonn’ und Schild” BWV 79

J. S. Bach – Cantata “Gott der Herr ist Sonn’ und Schild” BWV 79  (Il Signore Dio è sole e scudo)

Composta nel 1725 per la Festa della Riforma (31 ottobre), la cantata “Gott der Herr ist Sonn’ und Schild” (Il Signore Dio è sole e scudo) prevede in organico due corni, due flauti, due oboi, timpani, archi, voci e basso continuo.
La frase che dà inizio alla cantata è tratta dal penultimo versetto del salmo 84, cantico di struggente bellezza che descrive la nostalgia del pellegrino mentre sta per lasciare la città santa; per Bach diventa l’occasione per esaltarla con un coro dal tono militaresco e spettacolare mai riscontrato in altre sue composizioni.
Apre una brillante fanfara seguita da un imponente fuga; il coro è maestoso con i soprani che cantano la linea di basso esattamente in senso inverso.
L’aria per contralto, con oboe obbligato, si apre sulla stessa frase del coro precedente, “Dio è nostro sole e scudo”, stavolta, però, la struttura è molto semplice, di carattere  pastorale.
Il corale “Nun danket Gott Alle” è una ripresa del primo, ma senza il tema della fuga che lo animava; ricco di sonorità e scorrevole, è un invito al ringraziamento.
I primi tre movimenti, come si nota, sono accomunati dalla tematica della lode a Dio e di ringraziamento per la sua benevolenza; adesso, nei movimenti che seguono, Bach pone l’accento sui temi della Riforma.
Il Cristo, unico mediatore, è il protagonista del recitativo secco per basso che si chiude proprio sulla parola “Mittler”.
Segue un duetto per basso e soprano, con violini obbligati; è questo un movimento inusuale, quasi mai il canto è contrappuntistico, soprano e basso cantano in parallelo, poi vanno ad imitazione; contrasti e passaggi di coloritura esprimono un senso di pochezza contro le forze del male.
Finale con un corale maestoso, strumenti all’unisono rinforzati da corni e timpani; qui Bach fa chiudere le frasi sulle parole “Wahrheit” (verità) e “Freiheit” (libertà), mettendo così in evidenza altre due idee chiave della Riforma.

Orchestra e Coro della Prima Chiesa Luterana di Boston, organo e direzione Bálint Karosi

I – Coro
Corno I/II, Timpani, Flauto traverso I e Oboe I all’ unisono, Flauto traverso II e Oboe II all’ unisono, Violino I/II, Viola, Continuo

Gott der Herr ist Sonn und Schild.
Der Herr gibt Gnade und Ehre,
er wird kein Gutes mangeln lassen
den Frommen.

Il Signore Dio è sole e scudo;
il Signore concede grazia e gloria,
non rifiuta il bene a chi cammina
con rettitudine.


II – Aria: Contralto
(Oboe solo, Continuo)

Gott ist unsre Sonn und Schild!
Darum rühmet dessen Güte
Unser dankbares Gemüte,
Die er für sein Häuflein hegt.
Denn er will uns ferner schützen,
Ob die Feinde Pfeile schnitzen
Und ein Lästerhund gleich billt.

Dio è nostro sole e scudo!
Perciò il nostro cuore riconoscente
lo loda per la bontà
con cui protegge il suo piccolo gregge.
E infatti continuerà a proteggerci,
anche se i nemici affilano le loro frecce
e il cane dell’empietà sempre abbaia.

III – Corale
(Flauto traverso I/II e Oboe I/II e Violino I col Soprano, Violino II coll’Alto, Viola col Tenore, Corno I/II, Timpani, Continuo)

Nun danket alle Gott
Mit Herzen, Mund und Händen,
Der große Dinge tut
An uns und allen Enden,
Der uns von Mutterleib
Und Kindesbeinen an
Unzählig viel zugut
Und noch itzund getan.

Rendete grazie a Dio
con il cuore, la bocca e le mani,
Egli fa grandi cose
per noi e in tutti i modi,
per noi sino dal seno materno
e dalla nostra infanzia
ha compiuto innumerevoli cose buone
e tante continua a farne.


IV e V – Recitativo (Basso) e Aria (Duetto Soprano e Basso)
(Continuo – Violino I/II all’ unisono, Continuo)

Gottlob, wir wissen
Den rechten Weg zur Seligkeit;
Denn, Jesu, du hast ihn uns durch dein Wort gewiesen,
Drum bleibt dein Name jederzeit gepriesen.
Weil aber viele noch
Zu dieser Zeit
An fremdem Joch
Aus Blindheit ziehen müssen,
Ach! so erbarme dich
Auch ihrer gnädiglich,
Dass sie den rechten Weg erkennen
Und dich bloß ihren Mittler nennen.

Dio sia lodato, noi conosciamo
il giusto cammino verso la felicità;
poiché tu, Gesù, ce lo hai rivelato con la tua Parola,
e dunque il tuo nome sia sempre lodato.
Eppure visto che tanti
in questo tempo
un giogo ingannatore
per cecità devono portare,
ah!, abbi pietà
anche di loro nella tua grazia,
affinché possano riconoscere il giusto cammino
e chiamarti loro mediatore.

Gott, ach Gott, verlass die Deinen
Nimmermehr!
Laß dein Wort uns helle scheinen;
Obgleich sehr
Wider uns die Feinde toben,
So soll unser Mund dich loben.

Dio, o Dio, non abbandonare i tuoi
mai più!
Fai splendere su di noi la tua Parola;
per quanto furiosamente
i nostri nemici si scaglino contro di noi,
la nostra bocca proclami la tua lode.


VI – Corale
(Flauto traverso I/II e Oboe I/II e Violino I col Soprano, Violino II coll’Alto, Viola col Tenore, Corno I/II, Timpani, Continuo)

Erhalt uns in der Wahrheit,
Gib ewigliche Freiheit,
Zu preisen deinen Namen
Durch Jesum Christum. Amen.

Conservaci nella verità,
donaci la libertà eterna,
perché il tuo nome sia glorificato
per Gesù Cristo. Amen.

Annunci

Un pensiero riguardo “Bach – Cantata “Gott der Herr ist Sonn’ und Schild” BWV 79

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...