Giuseppe Antonio Brescianello

Giuseppe Antonio Brescianello (1690 ? – 1758)

Giuseppe Antonio Brescianello, compositore originale e sapiente, pressoché ignorato in Italia e rammentato fugacemente da studiosi stranieri, trova un certo rilievo a seguito della scoperta del musicologo Damerini, nella Biblioteca del Conservatorio di Firenze, del manoscritto dei Dodici Concerti a tre.

Si hanno ben poche notizie sugli anni che precedono il suo arrivo a Monaco di Baviera nel 1715; sembra sia nato a Bologna e poi abbia vissuto qualche tempo Venezia. A Monaco assume l’incarico di violista per il Principe Elettore Massimiliano Emanuele II di Baviera; poi, dal 1716, si stabilisce a Stoccarda, alla corte del Duca di Wüttemberg, per il quale organizza le manifestazioni musicali, scritturando musicisti e cantanti di fama. Dopo un periodo di crisi dovuta alle difficoltà finanziarie di corte, nel 1744, con l’insediamento del duca Carlo Eugenio, riassume l’incarico di Maestro di Cappella e, occupandosi sia del teatro che dell’orchestra, ne ridefinisce gli organici. Messo in pensione nel 1751, rimane a Stoccarda fino alla morte.

Le composizioni di Brescianello forniscono un’ulteriore chiave di lettura sull’evoluzione della musica strumentale italiana, nel graduale passaggio dallo stile barocco a quello classico. La sua musica è generalmente rispettosa dei canoni stilistici e formali; le sonate, di struttura ben equilibrata, presentano melodie eleganti e graziose, piacevoli d’ascoltare.

La maggior parte delle sue composizioni strumentali e vocali sono rimaste in manoscritto, custodite in diverse biblioteche tedesche. Tra di esse, conservate nella Sächsische Landesbibliothek di Dresda, sono da porre in evidenza le diciotto sonate per “colascione”, particolare tipo di liuto a manico lungo, di origine orientale, molto diffuso nel Regno di Napoli tra ‘500 e ‘700.

Partita XV
Elena Casoli, chitarra

Concerto a cinque, per violino, fagotto, archi, clavicembalo e b.c.
Camerata Kiel
1/3

2/3

3/3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...