Haydn – Sinfonia n. 52 in do minore

Franz Joseph Haydn – Sinfonia n. 52 in do minore

Composta nel 1771 o nel 1772 per l’orchestra della corte Esterházy, la sinfonia n. 52 è probabilmente la pagina più rappresentativa del periodo “Sturm und Drang” di Haydn. Veemenza e contrasti caratterizzano quest’opera che Howard Chandler Robbins Landon, nel suo studio sulle sinfonie di haydn pubblicato nel 1955, considera come l’antesignana della quinta sinfonia di Beethoven e che, probabilmente, è stata presa a modello da Mozart per la sonata per pianoforte K. 457.
La partitura, scritta per due oboi, fagotto, due corni, archi e continuo, prevede quattro movimenti: Allegro assai con brio, Andante, Menuetto e Trio (Allegretto), Finale (Presto).
Il primo movimento, in forma sonata-allegro, si apre con un tema agitato scandito all’unisono; viene introdotto un secondo tema lirico, presentato due volte. Lo sviluppo è costruito in contrappunto doppio; la ripresa è affidata alle sonorità acute dei corni. L’andante e il minuetto hanno carattere più tranquillo e preparano il ritorno al clima tempestoso del movimento finale, caratterizzato da intensa energia propulsiva.

La Petite Bande, dir. Sigiswald Kuijken

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...