Christoph Schaffrath

Christoph Schaffrath (1709 – 1763)

Clavicembalista e compositore tedesco del tardo barocco, attivo alla corte di Federico II di Prussia, Christoph Schaffrath è ricordato per le notevoli capacità contrappuntistiche, particolarmente evidenti nella sue pagine di musica da camera.
Molto scarse sono le informazioni sulla sua formazione musicale; alcune fonti riferiscono che all’età di 9 anni studiava clavicembalo e organo, ma non si conoscono i sui insegnanti.
Intorno al 1730 Schaffrath è a Varsavia come clavicembalista nell’orchestra di corte di Augusto II; nel 1733 si trasferisce a Dresda dove nel mese di giugno concorre all’assegnazione del posto vacante di organista presso la chiesa di Santa Sofia, assegnato però a Wilhelm Friedemann Bach. Per qualche tempo fa parte della cappella musicale del principe elettore Paolo Carlo Sanguszko; dal mese di marzo 1734 è attivo a Berlino come compositore e clavicembalista alla corte di Federico II di Prussia, dal 1741 è l’esclusivo musicista al servizio della sorella del re, Anna Amalia di Hohenzollern.
All’attività di compositore di corte, Schaffrath affianca quella di insegnante di musica e composizione; tra i suoi allievi più famosi troviamo il castrato Felice Salimbeni, il flautista Friedrich Wilhelm Riedt e il violinista e compositore Johann Otto Uhde. Correlato probabilmente a questa sua attività didattica è un volume, ritrovato per alcune parti, in cui fornisce dettagliate istruzioni sull’utilizzo degli archi. Di questo periodo fanno parte anche un gruppo di concerti, scritti per le associazioni musicali presenti a Berlino.
L’ambito compositivo di Schaffrath è circoscritto alla musica strumentale, tra cui sinfonie, sonate, e concerti per strumento solista e per clavicembalo obbligato. La maggior parte delle sue opere è conservata nella biblioteca statale di Berlino. Una solida formazione contrappuntistica traspare dai suoi lavori, che, tuttavia, spesso sono privi di fervente impeto espressivo.

Allegro (3 mov.) dal Duetto n. 2 in la min.
clavicembalo: Sonia Lee, Michael Tsalka

Sinfonia n. XIII in sol min.

Sonata in re min. per oboe e basso continuo
(Adagio – Allegro – Allegro)
Berliner Barock-Compagney

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...