Bartolomeo Cordans

Bartolomeo Cordans (1698 – 1757)

Bartolomeo Cordans, musicista, insegnante, è tra i compositori più significativi nell’ambito della musica sacra friulana del Settecento; per oltre vent’anni maestro di cappella nella Cattedrale di Udine, ne rinnova ed arricchisce il repertorio riportandola in auge dopo un periodo di decadimento.
Nato a Venezia, Bartolomeo Cordans fino al 1724 fa parte dell’Ordine dei Minori di San Francesco, poi viene ordinato sacerdote. Nella città lagunare è attivo come organista e maestro del coro presso la parrocchia di San Giacomo di Rialto; tra il 1728 e il 1732 compone alcune opere per i teatri veneziani: “Ormisda”, “La generosità di Tiberio”, “La Silvia”, “Romilda”, “La Rodelinda”. Di queste opere si sono perse le partiture, rimangono tuttavia i libretti; la Biblioteca Nazionale di Parigi conserva un duetto della “Romilda”.
Nel mese di giugno 1735 ottiene l’incarico di maestro di cappella del Duomo di Udine, impiego che manterrà fino alla morte.
Abbandonato definitivamente il genere melodrammatico per la musica sacra, Cordans procede al rilancio della cappella musicale udinese rinnovando il repertorio con una notevole quantità di messe, inni, salmi, litanie ed altri brani, sia nelle forme a cappella che concertate, e adottando per le celebrazioni solenni un’orchestra arricchita da oboe, flauti, trombe e corni.
La sua produzione di musica strumentale è modesta, comprende infatti 24 sonate per due violini e basso continuo, una sonata per violino e organo e alcuni brani per organo solo; la sua composizione più conosciuta è la Messa da Requiem a tre voci virili e organo, composta nel 1738, la cui partitura oggi è conservata nell’archivio di Stato di Udine.

Sonata in la magg. per 2 violini e continuo
Guido Freschi, violino
Martina Ciullo, violino
Riccardo Toffoli, violoncello
Alessandro Bozzer, organo
(Attenzione: dopo aver attivato la riproduzione del video cliccare sul logo YouTube)

Introito, Kyrie e Dies Irae
(dalla Messa da Requiem a tre voci virili e organo)
Coro Polifonico di Ruda
direttore: Andrea Faidutti
organista: Mauro Macrì
tenori: Federico Lepre – Livio Gallet
basso: Young – Ki Kwon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...