Giovanni Maria Capelli

Giovanni Maria Capelli (1648 – 1726)

Sacerdote, eccellente organista e compositore di musica sacra, Giovanni Maria Capelli, soltanto in età avanzata si dedica alla composizione di opere per il teatro.
Giovanni Capelli nasce a Parma dove, per tutta la sua esistenza, svolge l’attività di organista e di compositore, molto apprezzato dai suoi contemporanei. Si hanno poche notizie riguardo agli anni della giovinezza e della sua formazione musicale. Nel 1699 viene ordinato sacerdote nel Duomo di Parma; qui era già era attivo come cantore, poi assume il compito di istruire il coro e dirigere le esecuzioni musicali durante le festività. Nel 1709 viene nominato maestro di cappella della famiglia Farnese e organista presso la Basilica di Santa Maria della Steccata.
Della musica sacra di Giovanni Maria Capelli rimangono poche composizioni; tra queste, i due oratori “La carità trionfante”, del 1707, e “Maria Vergine contemplata in due de’ suoi sette dolori”, del 1726. La biblioteca del Liceo musicale di Bologna conserva in manoscritto il Kyrie e il Gloria di una “Messa a quattro voci concertata”, inoltre, secondo il musicologo Robert Eitner, presso la Cattedrale di Dresda sono custoditi i manoscritti di due “Tantum Ergo”, uno per soprano solista, due violini, viola e organo, l’altro con la stessa strumentazione, ma a quattro voci.
Come compositore d’opera Giovanni Capelli debutta nel 1710 con “I rivali generosi”, cui seguiranno una decina di opere oltre alla favola pastorale “Eudamia”, rappresentata nel 1718 al Teatro ducale di Parma. “Il Venceslao” del 1724, e “I fratelli riconosciuti” del 1726, sono le sue due ultime opere e soltanto di queste sono conservati i manoscritti, rispettivamente presso il British Museum di Londra e presso la biblioteca del Conservatorio Reale di Bruxelles.

“D’un amante che geloso” (Nino, 1720)
Vivica Genaux, mezzosoprano
Anton Steck, violino barocco
Concerto Köln

“Ciel nemico, avverse stelle” (I fratelli riconosciuti, 1726)
Philippe Jaroussky, controtenore
Le Concert d’Astree, dir. Emmanuelle Haïm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...