Giacomo Antonio Perti

Giacomo Antonio Perti (1661 – 1756)

Giacomo Antonio Perti, compositore bolognese, maestro di illustri musicisti tra cui Padre Martini e Giuseppe Torelli,  è conosciuto soprattutto per la sua musica vocale sacra. È anche autore di molti oratori e di una trentina di opere, tra cui: “Lucio Vero”, “Astianatte”, “Dionisio re di Portogallo”, “Ginevra principessa di Scozia”, “Berenice regina d’Egitto”, “Rodelinda regina de’ Longobardi”, composte tra il 1700 e il 1710 per il teatro della Villa medicea di Pratolino; quasi tutti questi lavori sono andati perduti.
Allievo di Petronio Franceschini, di Lorenzo Perti, suo zio, e di Giuseppe Corsi da Celano, Giacomo Antonio Perti mostra sin da giovane un gran talento musicale. Nel 1678, all’età di diciassette anni, ottiene un apprezzabile successo con un Magnificat a 8 voci; due anni più tardi fa eseguire nella chiesa di San Sigismondo una messa concertata con 2 trombe. Nel 1681 Giacomo Perti viene aggregato come compositore all’Accademia Filarmonica di Bologna.  La sua prima opera, “Marzio Coriolano”, viene presentata a Venezia nel  1683; nel 1688 pubblica a Bologna una raccolta dal titolo “Cantate Morali e Spirituali a 1 e 2 voci con violini e senza” che dedica all’imperatore Leopoldo I. Nel 1690 sostituisce suo zio Lorenzo nell’incarico di maestro di cappella della Cattedrale di San Pietro a Bologna; sei anni dopo assume lo stesso incarico presso la Collegiata di San Petronio, che terrà  per il resto della sua vita.
Giacomo Antonio Perti lascia un’ingente produzione musicale, soprattutto musica vocale sacra; è peraltro esiguo il suo lascito in ambito strumentale puro, il concerto e la sonata sono generi musicali poco praticati.
Nel corso della sua lunga attività compositiva Perti evolve verso forme sempre più ricche e complesse culminanti nella monumentale Messa a 16 voci in 4 cori del 1749. Tuttavia alcune composizioni dall’organico meno grandioso presentano uno stile più vivace; ne troviamo un esempio nella Messa detta “La Lambertina”, 1736, in cui i timbri sfolgoranti delle trombe e degli oboi sono sostituiti dagli ampi passaggi degli archi e dalle incisive figurazioni del basso continuo.

Messa a 8 voci concertata in la min.: Credo
Cappella MUsicale della Basilica di San Petronio, Bologna

Dixit Dominus
Ensemble Vocale Color Temporis
Orchestra Barocca di Bologna, dir. Paolo Faldi

Plaudite mortales
Mottetto mariano per soprano, alto, 2 cori, 2 trombe, archi e continuo
Elena Bertuzzi, soprano
Jacopo Facchini, alto
Cappella Musicale della Basilica di San Petronio, Bologna
1. Coro “Plaudite Mortales” (0:00)
2. Aria “Aura fluido clangore (01:49)
3. Aria “O quam sublimis exaltatio” (03:16)
4. Coro da capo “Plaudite mortales” (04:07)

Messa in sol magg. a 6 voci e violini detta “La Lambertina”
per 2 soprani, 2 contralti, tenore, basso, coro, archi e continuo
Dettaglio solisti e coro nelle note al video su YouTube
Arìon Consort, dir. Giulio Prandi

Annunci

Un pensiero riguardo “Giacomo Antonio Perti

  1. La grande produzione del Perti fiorì presso la celebre Basilica di San Petronio in Bologna. Essa conserva fra l’altro due organi contrapposti di inestimabile valore storico e artistico. Quello costruito “in cornu Epistolae” da Lorenzo da Prato (1471-75) che è a buon diritto il più antico del mondo (contrariamente a quello di Sion in Svizzera che conserva solo poche e piccole canne quattrocentesche!). Lo fronteggia “in cornu Evangelii” l’organo costruito da Baldassarre Malamini nel 1596. Le cronache del tempo recitano : “quod possint cum duobus organis fieri concertus et chori ac musica duplex et responsiva ac alternata” (perchè con due organi si possano fare concerti e cori e musica doppia, in alternanza e con risposte).
    Entrambi gli strumenti sono stati scrupolosamente restaurati dalla Ditta Tamburini di Crema e solennemente inaugurati nel luglio del 1982. Da rilevare che in entrambi gli strumenti è stato ristabilito l’antico temperamento “mesotonico” a 1/4 di comma sintonico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...