Schumann – Kinderszenen

Robert Schumann – Kinderszenen
Tredici pezzi per pianoforte, Op. 15

Kinderszenen (Scene infantili) sono piccole miniature per pianoforte scritte da Robert Schumann nel mese di febbraio 1838; i titoli sono apposti dallo stesso compositore in un secondo momento.

Questi tredici pezzi brevi, qualcuno anzi brevissimo, che differiscono l’uno dall’altro per carattere e clima espressivo, non sono scritti per i bambini, ma hanno per argomento il mondo dei bambini: i giochi, i sogni, le piccole emozioni, quindi la loro realtà vista da un adulto con “spirito fanciullesco”, come Robert Schumann chiarisce in una missiva dell’11 febbraio 1838 inviata alla sua amata Clara Wieck.
L’opera, nella semplicità degli schemi formali e nell’immediatezza dei suoi temi delicati, non presenta particolari difficoltà tecniche ma esige un’attenta sensibilità interpretativa.

1. Von fremden Ländern und Menschen (Da paesi e uomini stranieri)
Tema dolce e delicato, quasi a sottolineare lo stupore del bambino di fronte a paesi e uomini lontani. Il brano è formato
da otto battute, di cui le prime due sono ripetute tre volte.

2. Kuriose Geschichte (Storia Curiosa)
Pezzo più ritmico rispetto al precedente, presenta due motivi di carattere opposto: energico e brioso il primo, tenero e cantabile il secondo.

3. Hasche-Mann (A rincorrersi)
Brano festoso, caratterizzato da scale vivacissime affidate alla mano destra; è forse il pezzo più impegnativo dei tredici.

4. Bittendes Kind (Fanciullo che prega)
Dopo la corsa, ecco una pausa di commosso raccoglimento.

5. Glückes genug (Quasi felice)
Un momento di gioia e di calore familiare.

6. Wichtige Begebenheit (Avvenimento importante)
Chiassose sonorità, accordi vigorosi e solenni raccontano di un giorno di festa.

7. Träumerei (Sogno)
Il brano più famoso e di maggiore intensità espressiva; tema mesto, accorato, che si ripete con piccole varianti fino a svanire.

8. Am Kamin (Al camino)
Momento di tenera pausa vicino al camino di casa.

9. Ritter vom Steckenpferd (Sul cavallo di legno)
Note sincopate ricordano un altro momento del gioco infantile, il cavallo a dondolo.

10. Fast zu ernst (Quasi troppo serio)
Vago e quasi malinconico, con le sue frequenti interruzioni il brano esprime i dubbi, le incertezze del bambino.

11. Fürchtenmachen (Babau)
L’ansia, la paura, sono i sentimenti evocati dal tema irregolare e dagli accordi in contrattempo suonati dalla mano destra.

12. Kind im Einschlummern (Il bimbo s’addormenta)
Una delicata figurazione a ritmo costante di ninna nanna.

13. Der Dichter spricht (Il poeta parla)
Schumann esce di scena; poche battute, intense e sognanti come un racconto a fil di voce, tenero e delicato fino a scomparire.

Eric Zuber, pianoforte

 

 

Annunci

One thought on “Schumann – Kinderszenen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...