Zygmunt Stojowski

Zygmunt Stojowski (1870 – 1946)

Zygmunt Denis Antoni Jordan de Stojowski, pianista, compositore e insegnante polacco, trascorre più di metà della sua vita negli Stati Uniti. Talvolta è stato confuso col direttore d’orchestra britannico Leopold Stokowski, ma in effetti i due musicisti hanno in comune soltanto l’anno di arrivo negli USA, il 1905, e una volta sola nella loro carriera hanno suonato insieme: il 20 febbraio 1912, alla Carnegie Music Hall di Pittsburgh, con Stokowski alla guida della Cincinnati Symphony Orchestra e Stojowski al pianoforte.
Zygmunt Stojowski nasce nei pressi della città di Kielce; la sua formazione musicale viene curata dalla madre e da Władysław Żeleński. A Cracovia, dove la famiglia si trasferisce e la madre organizza in casa propria serate musicali, il giovane Zygmunt ha l’opportunità di conoscere musicisti di fama internazionale: Hans von Bülow, Anton Rubinstein e Ignacy Paderewski, di lui più grande di 10 anni, con il quale stringe un saldo e duraturo rapporto d’amicizia.
Zygmunt Stojowski nel 1888 dimora a Parigi dove studia pianoforte con Louis Diémer, composizione con Léo Delibes e armonia con Théodore Dubois; inizia la sua fortunata carriera di pianista a febbraio del 1891 con un applauditissimo concerto alla “Salle Erard”.
Stojowski è apprezzato anche come compositore; nel 1898 la sua Sinfonia in re minore opera 21 vince il primo premio in un concorso a Lipsia ed è uno dei brani eseguiti il 5 novembre 1901 nel concerto d’esordio dell’Orchestra Filarmonica di Varsavia.
Nel mese di ottobre 1905 Zygmunt Stojowski si trasferisce definitivamente a New York dove assume l’incarico di direttore del Dipartimento di Pianoforte presso l’Istituto d’Arte Musicale (confluito nel 1924 nella Juilliard School); nel 1917 organizza una propria scuola musicale presso la sua signorile residenza a Manhattan.
Eccellente didatta, Stojowski è acclamato come compositore e come pianista; è il primo compositore polacco ad avere un intero concerto dedicato alla sua musica eseguita dalla Filarmonica di New York.
La sua produzione musicale comprende opere di vario genere, musica strumentale, per orchestra e musica corale; in quest’ambito spicca la Preghiera per la Polonia composta durante la prima guerra mondiale, il cui testo esprime la speranza che la Vergine Maria ponga fine alla profonde sofferenze della Polonia, sottoposta a spartizioni e conquiste da parte dell’impero russo e di quello austro-ungarico.

Fantasia Op. 27
Kurt Neubauer, trombone
Jana Ryšánková, pianoforte

Sinfonia in re min. Op. 21
Mov.I: Andante mesto – Allegro moderato 00:00
Mov.II: Andante 12:41
Mov.III: Scherzo: Molto vivace 22:27
Mov.IV: Finale, Allegro con fuoco ma non vivace 28:42
Orchestra della Radio Polacca, dir. Łukasz Borowicz

Preghiera per la Polonia Op. 49
Cantata per soprano, baritono, coro misto, orchestra e organo
Soprano: Marta Wróblewska
Baritono: Maciej Bogumił Nerkowski
Organo: Rafał Sulima
Direzione: Marcin Nałęcz-Niesiołowski
Assistente: Maja Metelska
Direttore del Coro: Violetta Bieleckadell
Orchestra sinfonica e Coro del Voivodato di Podlaskie, Białystok

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...