Ciajkovskij – Trio per pianoforte, violino e violoncello Op. 50

Ciajkovskij – Trio per pianoforte, violino e violoncello in la min. Op. 50

Il Trio per pianoforte, violino e violoncello in la minore è l’unica composizione di Ciajkovskij scritta per questo organico musicale.
L’idea di sovrapporre il pianoforte agli strumenti ad arco era niente affatto congeniale a Ciajkovskij, infatti nel 1880,  alla sua mecenate Nadezda von Meck che gli rimproverava di non aver scritto un trio per i suoi strumentisti privati (tra questi, un giovanissimo Claude Debussy), risponde di non sopportare la combinazione di pianoforte, violino e violoncello: “Per il mio orecchio il timbro di questi strumenti non si lega … Per me è una tortura ascoltare un trio per archi o una sonata di qualsiasi tipo scritta per piano e archi” e aggiunge: “Un Trio presuppone uguaglianza di diritti e omogeneità, come avviene nel Trio per archi. Ma come può esistere una tale omogeneità fra strumenti ad arco da una parte e il pianoforte dall’altra?“.
Stranamente, e forse per accontentare la von Meck, è proprio a questo genere di composizione che il musicista russo affida il suo particolare omaggio al carissimo amico e protettore Nicolai Rubinstein, grande pianista e direttore del Conservatorio di Mosca, morto a Parigi il 23 marzo 1881. Sconvolto dalla sua scomparsa, Ciajkovskij compone il Trio in la minore tra il 14 dicembre 1881 e il 9 febbraio 1882, mentre soggiorna a Roma, e invia la partitura a Mosca con la seguente dedica scritta in francese e in italiano: “A la mémoire d’un grand artiste. Roma, Gennaio 1882“. La revisione delle parti strumentali è affidata al pianista Sergej Tane’ev, al violinista Jan Hrimaly e al violoncellista Wilhelm Fitzenhagen che eseguono il Trio al Conservatorio di Mosca il 23 marzo 1882, in un concerto privato in occasione del primo anniversario della morte di Rubinstein. La prima esecuzione pubblica è del 30 ottobre successivo, sempre a Mosca e con gli stessi interpreti.
Il Trio Opera 50 si caratterizza per due tratti significativi che rendono omaggio al pianista e all’amico: la parte sempre molto impegnativa affidata al pianoforte e il singolare carattere elegiaco; è un brano articolato in due movimenti molto ampi, Pezzo elegiaco e Tema con Variazioni, più una Variazione finale e Coda.

“Pezzo elegiaco”: Moderato assai. Allegro giusto
Atmosfera carica di afflizione e malinconia. Lo stupendo tema melodico, all’inizio presentato dal violoncello, e che ritroveremo nell’ultima Variazione sotto forma di marcia funebre finale, si alterna con un secondo motivo più cadenzato e robusto; una serie di accordi aspri e possenti conduce ad una terza idea, armoniosa ed elegante, sostenuta dai due strumenti a corde mentre il pianoforte esegue scale brillanti e accordi alternati. Una lunga pausa prelude al ritorno del tema principale, adesso in tempo più lento e con toni fortemente desolati.

Tema con Variazioni: Andante con moto
Il secondo movimento si basa su un tema popolare, semplice ma raffinato, presentato dal pianoforte; seguono undici Variazioni che, secondo un’ipotesi poco attendibile, sarebbero ispirate a momenti della vita e della personalità di Nicolai Rubinstein.
Var. I
Var. II: Più mosso
Var. III: Allegro moderato
Var. IV: L’istesso tempo (Allegro moderato)
Var. V: L’istesso tempo
Var. VI: Tempo di Valse
Var. VII: Allegro Moderato
Var. VIII: Fuga (Allegro moderato)
Var. IX: Andante flebile, ma non tanto
Var. X: Tempo di mazurka
Var. XI: Moderato

Variazione finale e Coda: Allegro risoluto e con fuoco, Andante con moto, Lugubre
La dodicesima e ultima variazione è più ampia e complessa di tutte le altre tanto da assumere la funzione di terzo e conclusivo movimento. Un nuovo tema eroico legato al tema delle Variazioni si sviluppa in un’apoteosi quasi sinfonica; ritorna il dolente tema del primo movimento che nella Coda si dissolve “piangendo”, come indica lo stesso compositore.

Natalia Gutman, violoncello
Sviatoslav Richter, pianoforte
Oleg Kagan, violino

Annunci

One thought on “Ciajkovskij – Trio per pianoforte, violino e violoncello Op. 50

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...