Charles-Simon Catel

Charles-Simon Catel (1773 – 1830)

Charles-Simon Catel, riformatore della didattica musicale, è ricordato soprattutto come insegnante di armonia al Conservatorio di Parigi; non è un compositore eccezionale, ma alcune sue opere riscuotono un buon successo al tempo della Rivoluzione e del Primo Impero.
Nato a L’Aigle, dipartimento dell’Orne, Charles-Simon Catel si forma alla scuola di Antonio Sacchini e François-Joseph Gossec, di cui nel 1790 diventa l’assistente principale presso l’orchestra della Guardia Nazionale. Nel 1795, quando nasce l’Istituto Nazionale di Musica, il futuro Conservatorio, Catel è nominato professore di armonia, e poi membro dell’Istituto in sostituzione di Monsigny. In questo periodo scrive inni, marce militari e musica per le cerimonie di Stato, tra cui l’Inno alla Vittoria sui versi di Ponce Denis Écouchard Lebrun. Prima di dedicarsi completamente all’opera lirica, compone per il pianoforte e per formazioni cameristiche; nel 1802 pubblica un trattato d’armonia, fondamentale supporto per tutti i musicisti francesi nel corso del secolo,
Charles-Simon Catel è troppo compromesso col regime napoleonico e nel 1814, sotto la restaurazione borbonica, è costretto a lasciare tutti gli incarichi pubblici rivestiti.
La sua attività di compositore affianca sempre quella di teorico in modo da concretizzare le idee musicali già durante il loro sviluppo.
In ambito operistico le sue opere più fortunate sono Semiramide, scritta nel 1802, e Les Bayadères, del 1810, che per qualche tempo rivaleggia con La Vestale di Gaspare Spontini, allora l’apice della sua popolarità. L’opera, pervasa da un’accattivante atmosfera esotica, suscita forti emozioni presentando strutture musicali e drammatiche del tutto inedite per il teatro francese.

Semiramide: Ouverture
Le Concert Spirituel, dir. Hervé Niquet

Les Bayadères: Aria di Laméa “Sans détourner les yeux”
Mireille Delunch, soprano
Le Cercle de l’Harmonie, dir. Jérémie Rhorer

Les Bayadères: Finale II atto “Loin de nous cette folle gloire”
Olkar: André Heyboer
Iranès: Éric Martin-Bonnet
Coro: National Bulgarian Choir Svetoslav Obretenov
Orchestra: Solamente Naturali & Musica Florea
Direttore: Didier Talpain

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...