Pelham Humfrey

Pelham Humfrey (1647 – 1674)

Compositore inglese e liutista, tra i più illustri della sua generazione, è ammirato soprattutto per i suoi inni sacri; sebbene muoia giovanissimo è un punto di riferimento per molti suoi contemporanei, tra cui Henry Purcell e John Blow.

Nato a Londra, Pelham Humfrey sin da giovanissimo è inserito come corista nella Cappella Reale guidata da Henry Cooke; all’età di 17 anni ha già composto numerosi inni per il servizio liturgico e diventati di uso comune in breve tempo.
Tra il 1664 e il 1667, con il sostegno economico del re Carlo II, studia in Francia e in Italia; molto probabilmente è allievo di Lully e di Corelli. In questo periodo viene nominato liutista reale e Gentleman della Cappella Reale. Rientrato a Londra nell’ottobre del 1667, Humfrey si dedica alla composizione di musiche e canzoni per le diverse occasioni di svago della Corte,  continua comunque a produrre inni e canti devozionali per la Cappella Reale. Nel luglio del 1672 sostituisce il suo maestro Henry Cooke alla direzione del Coro dei Bambini.
All’inizio del 1674 la salute di Pelham Humfrey è irrimediabilmente in forte declino; si spegne il 14 luglio di quell’anno a soli 27 anni d’età.
Tra le sue opere a noi pervenute figurano 19 Inni, 17 con ritornelli strumentali, particolarmente apprezzati per la loro forza  espressiva. Il carattere vocale delle sue opere è di chiara influenza italiana, mentre la sua scrittura strumentale risente dello stile di Lully; l’influenza francese è anche evidente in un Masque composto nel 1674 sulla commedia “La Tempesta” di Shakespeare.

Lift Up Your Heads
L’Harmonie des Saisons

Magnificat
Choir of St. John’s College, Cambridge

O Lord my God (Verse anthem)
The Choir of Clare College, Cambridge, and Romanesca
Director: Nicholas McGegan

Verse:
- O Lord my God, why hast thou forsaken me,
- and art so far from my health and from the words of my complaint?
- I am poured out out, like water,
- all my bones are out of joint,
- my heart also in the midst of my body, is ev'n like melting wax.

Chorus:
- But be not thou far from me O Lord,
- thou art my succour, haste thee to help me.

Verse:
- For many dogs are come about me,
- and the counsel of the wicked lay'th siege against me.
- They pierc'd my hands and my feet; I may tell all my bones,
- They stand staring and looking upon me,
- they part my garments among them, and cast lots upon my vesture.

Chorus:
- But be not thou far from me O Lord,
- thou art my succour, haste thee to help me.
Annunci

One thought on “Pelham Humfrey

  1. Con piacere grande sto ascoltando questa musica.
    Grazie per l’articolo, per i video e per i versi di O Lord My God.
    gb:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...