Nicola Porpora – Notturni per i defunti

Nicola Porpora – Notturni per i defunti

Nicola Porpora è comunemente ricordato sia come insegnante di canto dei più famosi castrati del Settecento, sia per l’accesa rivalità che lo contrappone a Händel sulla scena teatrale londinese; la sua musica oggi è di rara esecuzione e quasi tutte le sue composizioni vocali sacre sono completamente dimenticate.
Eleganza melodica e aderenza della musica ai sentimenti di penitenza e devozione espressi dal testo sono le caratteristiche dei Notturni per i defunti, composizione scritta a Napoli nel 1743 per il Conservatorio di Santa Maria del Loreto e frettolosamente rivista nel 1760. Quest’opera è probabile che sia stata eseguita il 2 novembre, giornata dedicata alla commemorazione dei defunti, visto che in quegli anni nessun decesso si era verificato tra le personalità di rilievo della Comunità di Santa Maria del Loreto.
I tre Notturni, ciascuno suddiviso in tre Lezioni ed ognuna seguita dal corrispettivo Responsorio, sopravvivono in un manoscritto dove le Lezioni sono conservate intatte; è frammentaria, invece, la musica dei Responsori e manca del tutto il responsorio finale “Libera me Domine“.
Il maestro Stefano Demicheli ne ha curato la scrupolosa ricostruzione al fine di rendere possibile l’esecuzione e proporla all’ascolto.
L’organico vocale e strumentale è costituito da due voci soliste, soprano e contralto, coro, archi, due corni e basso continuo; i testi sono tratti dal libro di Giobbe.

La Stagione Armonica, Ensemble Dolce & Tempesta, dir. Stefano Demicheli
Monica Piccinini, soprano
Romina Basso, mezzosoprano

Notturno primo 00:00
Lezione I: Parce mihi domine (soprano)
Responsorio: Credo quod redemptor meus vivito
Lezione II: Taedet animam meam (alto)
Responsorio: Qui Lazarum resucitasti
Lezione III: Manus tuae fecerunt me (soprano)
Reponsorio: Domine quando veneris

Notturno secondo 16:50
Lezione I: Responde mihi (soprano)
Reponsorio: Memento mei Deus
Lezione II: Homo natus de muliere (soprano)
Reponsorio: Hei mihi Domine
Lezione III: Quis mihi hoc tribuat (alto)
Reponsorio: Ne recordieris

Notturno terzo 30:32
Lezione I: Spiritus meus (soprano)
Reponsorio: Peccantem me quotidie
Lezione II: Pelli meae consumptis carnibus (alto)
Reponsorio: Domine secumdum actum meum
Lezione III: Quare de vulva (alto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...