Johann Kalliwoda

Johann Kalliwoda (1801 – 1866)
(Giovanni Battista Venceslao Kalliwoda; in tedesco: Johann Baptist Wenzel Kalliwoda; in ceco: Jan Křtitel Václav Kalivoda)

Jan Křtitel Václav Kalivoda, violinista e compositore boemo, raggiunge una buona notorietà in Germania dove per 44 anni è al servizio del principe Fürstenberg a Donaueschingen e a Baar. Secondo alcuni studiosi, Kalliwoda insieme a Ferdinand Ries, può ben rappresentare il collegamento tra l’eredità beethoveniana e il Romanticismo; le sue composizioni sinfoniche trovano in Robert Schumann un attento estimatore, entusiasta, peraltro, della Quinta Sinfonia.
Johann Kalliwoda è un tipico rappresentante dello stato multinazionale asburgico: il padre proviene dalla Moravia, la madre dall’Ungheria, lui nasce in Boemia, a Praga. Sin da bambino mostra spiccate attitudini musicali e all’età di 10 anni viene ammesso al Conservatorio di Praga; tra i suoi maestri si ricordano Friedrich Weber Dionys, per teoria e composizione, e Friedrich Wilhelm Pixis per il violino, dedicatari rispettivamente della sua prima Sinfonia e del suo primo Concerto per violino. Kalliwoda è uno dei migliori studenti del Conservatorio e nell’ultimo anno accademico beneficia di una borsa di studio di 50 fiorini. Già in questo periodo inizia ad esibirsi in pubblico come violino solista poi, lasciato il Conservatorio nel mese di ottobre 1816, viene assunto nell’orchestra del Teatro Stavovske di Praga, diretta in quegli anni da Carl Maria von Weber.
Dal 1818 Kalliwoda si dedica anche alla composizione; i suoi primi lavori, soprattutto Ouverture da concerto e musica d’accompagnamento per il violino,  sono eseguiti dall’orchestra di Praga.
Nel 1821 intraprende come solista una lunga tournée che tocca Germania, Olanda e Svizzera; nel 1822, a Monaco di Baviera, il principe Carlo Egon Fürstenberg II gli offre l’incarico di direttore musicale presso la sua residenza a Donaueschingen. Qui Kalliwoda compone ed organizza la musica per l’orchestra di corte che, sotto la sua direzione, propone anche opere di altri compositori, tra cui Robert Schumann e Franz Liszt. Periodicamente gli è concesso di esibirsi in tournée come solista.
La rivoluzione scoppiata nel 1848 in molte parti d’Europa non risparmia il Principato di Fürstenberg; sciolta l’orchestra, il teatro distrutto da un incendio, Johann Kalliwoda è costretto ad abbandonare Donaueschingen beneficiando tuttavia di una buona rendita finanziaria.
Fino al 1857 dimora a Karlsruhe, poi ritorna alle dipendenze dei Fürstenberg, chiamato da Carlo Egon III nella sua residenza a Baar, nel Baden-Württemberg. Kalliwoda ricostruisce l’orchestra di corte ma senza rinverdirne i fasti precedenti; nel 1866, in cattive condizioni di salute, si ritira definitivamente a Karlsruhe dove trascorre gli ultimi mesi di vita.

Compositore prolifico, Johann Kalliwoda lascia più di 500 opere, spaziando nei diversi generi, compresa la musica sacra e vocale. Non tutte le sue composizioni sono state pubblicate.
Robert Schumann, attento alla sua evoluzione artistica, nota che nelle sinfonie successive alla terza l’invenzione melodica è più debole, tuttavia è bilanciata da una tecnica compositiva molto più elaborata; la Quinta sinfonia rimane la sua preferita. Le composizioni di Kalliwoda, almeno fino al 1840, sono caratterizzate da varie e frizzanti idee musicali, poi le sue tematiche tendono a livellarsi, risultando belle melodie ma nulla di più.

Concertino per Oboe e Orchestra in fa magg. Op. 110
(Allegro con fuoco – Romanza: Adagio – Vivace)
Diana Doherty, oboe
Queensland Symphony Orchestra, dir. Werner Andreas Albert

Introduzione e Rondò per corno in fa magg. Op. 51
Introduzione: Allegro moderato
Rondò: Allegretto grazioso 03:30
Radovan Vlatkovic, corno
Orchestra Sinfonica di Amburgo, dir. Johannes Moesus

Sinfonia n. 3 in re min. Op. 32
Mov.I: Adagio molto – Allegro non troppo, con Energía 00:00
Mov.II: Poco Adagio con espressione 11:40
Mov.III: Menuetto: Allegretto, Marcato Molto – Trio: Presto, con leggerezza 21:37
Mov.IV : Rondo: Allegro agitato 28:25
Orchestra Sinfonica di Amburgo, dir. Johannes Moesus

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...