Beethoven – Sonata per pianoforte n. 22 Op. 54

Beethoven – Sonata per pianoforte in fa magg. n. 22 Op. 54

Piccolo gioiello, peraltro scarsamente presente nel repertorio pianistico, la Sonata per pianoforte in fa maggiore Opera 54, composta nel 1804, si colloca tra la monumentale “Waldstein” e la Sonata “Appassionata”. Sin dalla sua pubblicazione, Vienna 1806, questo lavoro appare enigmatico, suscitando una serie di interrogativi ai quali gli studiosi non hanno potuto dare una risposta definitiva. La Sonata, articolata in Minuetto e Allegretto, è tra le più brevi tra quelle scritte da Beethoven, e probabilmente costituisce una sorta di esplorazione di nuove tecniche, alcune delle quali si ritroveranno nelle opere successive; manca un movimento strutturato secondo i classici canoni della forma sonata; il movimento iniziale è più simile a un tema con variazioni che a un minuetto; l’Allegretto è concepito come il rondò di una toccata; e poi perché due soli movimenti?

In tempo di minuetto
Sono presenti, in giustapposizione e riconciliazione finale, due idee tematiche diametralmente opposte, un minuetto elegante e delicato e un trio marcato e incisivo. Il tema principale viene ripreso tre volte e ad ogni ripetizione appare sempre più ricco e complesso, ornato come usava nel Settecento; il secondo motivo perde spessore dopo la seconda ripetizione, diventa esitante e s’interseca col primo tema che lievemente chiude il movimento fra trilli e abbellimenti.

Allegretto
La struttura formale del secondo movimento è indicativa delle sperimentazioni di Beethoven. Può definirsi un perpetuum mobile oppure uno studio pianistico; appare ironico nei confronti delle sonate scolastiche che propongono esercizi per le dita, uniformità ritmica, scrittura in due parti con passaggi da una mano all’altra.
Si apre con un fitto moto perpetuo di semicrome che scorre costante nel tempo; una scala cromatica discendente e una figura ritmica vivacizzano l’andamento a canone. Impegnativa è la coda finale con le mani impegnate a gareggiare tra loro.

Leif Ove Andsnes

Annunci

2 thoughts on “Beethoven – Sonata per pianoforte n. 22 Op. 54

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...