Josef Dukát

Josef Leopold Václav Dukát (1684 – 1717)

Josef Leopold Václav Dukát, compositore ceco ormai quasi dimenticato, lascia una testimonianza importante in merito alla diffusione in quelle regioni della Cantata per voce e strumenti nello stile italiano; la sua raccolta “Cithara Nova” è uno dei primi esempi in Boemia della Cantata da chiesa di scuola napoletana.
Quasi nulla si conosce di Josef Dukát, nato a Prostějov in Moravia e studente presso il collegio dei Gesuiti di Olomouc; muore poco più che trentenne presso il monastero premonstratense di Želiv dove, laico o monaco, era occupato come organista e maestro di cappella.
L’unica opera pervenutaci è la raccolta “Citara nova seu duodeno sacrarum cantuum una voce sola, violinis duobus et organo da r.” dedicata nel 1707 all’abate di Želiv Jeroným Hlin. Si tratta di dodici cantate da chiesa impostate come sequenza di arie e recitativi,  sul modello della cantata napoletana; i testi in latino sono probabilmente dello stesso Dukát che, al fine di una corretta esecuzione, scrive precise istruzioni per i cantanti e per l’organista. Le cantate hanno come temi la resurrezione di Cristo, la Beata Vergine, la fede in Dio Padre, e la celebrazione dell’inutilità della vanità (Vanitas vanitatum et omnia vanitas, dall’Ecclesiaste).
Il manoscritto, mai pubblicato a stampa, è oggi custodito a Praga nel Museo Nazionale della Musica. Il musicologo ceco Emilián Trolda, autore nel 1916 del ritrovamento nella biblioteca del monastero di Želiv, ha notato la rassomiglianza di queste cantate con quelle di Giovanni Battista Bassani conservate a Brno.

De Beata Virgine et pro omni tempore
1. Allegro
2. Recitativo Adagio
3. Allegro
4. Adagio (grave) Allegro
Markus Foster, controtenore
Anna Hlavenková, soprano
Ales Procházka, basso
Musica Florea, dir. Marek Stryncl

De vanitate pro omni tempore
1. Adagio
2. Allegro
3. Recitativo Adagio
4. Poco Allegro
Markus Foster, controtenore
Anna Hlavenková, soprano
Ales Procházka, basso
Musica Florea, dir. Marek Stryncl

De Resurrectione Domini vel de Martyre
1. Allegro-Grave-Allegro
2. Recitativo
3. Allegro
Markus Foster, controtenore
Anna Hlavenková, soprano
Ales Procházka, basso
Musica Florea, dir. Marek Stryncl

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...