Ravel: Trio per pianoforte, violino e violoncello

Maurice Ravel: Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello

Il Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello, una tra le più suggestive composizioni di Maurice Ravel, viene composto velocemente in pochi mesi e terminato a settembre del 1914; la Francia era entrata in guerra da poco, e Ravel era in attesa di partire per il fronte come infermiere volontario.
L’opera, dedicata al maestro di contrappunto di Ravel, André Gedalge, viene eseguita il 28 gennaio 1915 alla Salle Gaveau di Parigi, in un concerto organizzato in favore della Croce Rossa, da Alfredo Casella al pianoforte, Gabriel Willaume al violino e Louis Feuillard al violoncello. Il Trio incontra subito un grande favore sia di pubblico che di critica.
Ravel, che trova ispirazione nel paesaggio e negli elementi popolari che caratterizzano il villaggio di Saint-Jean-de-Luz, dove sta trascorrendo un periodo di riposo, deve risolvere due problematiche importanti connesse alla strumentazione adottata: armonizzare le sonorità contrastanti del pianoforte e degli strumenti a corda; rendere riconoscibile la voce del violoncello rispetto a quella degli altri due strumenti percepiti più facilmente. Queste difficoltà vengono superate mediante l’adozione di una scrittura ricca di effetti coloristici, come trilli, tremoli, armoniche, glissando e arpeggi, spesso praticati sulle gamme estreme dello strumento, poi, al fine di ottenere un maggior equilibrio strumentale, Ravel quasi sempre distanzia di due ottave le linee del violino e del violoncello, ponendo tra di esse la mano destra del pianoforte.
Il Trio mantiene l’impronta classicista, seppure con una certa libertà, nelle forme di sonata del primo e dell’ultimo movimento; lo Scherzo e l’Adagio, sono sostituiti da un movimento che Ravel intitola Pantoum, e da una Passacaglia, quale omaggio alla tradizione barocca.

I movimento – Modéré
Ampio movimento dal “colore basco”, così indicato dallo stesso Ravel nella sua autobiografia. Lo “zortziko”, danza basca in tempo di 8/8 (schema ritmico 3+2+3), è alla base del primo tema e di tutto il movimento. Il tema, esposto in pianissimo dal pianoforte, viene ripreso in tonalità diverse dal violino e dal violoncello e risolto in un grazioso motivo di danza; si affaccia una seconda idea tematica, più delicata, lirica e luminosa, proposta da brevi imitazioni tra gli strumenti. Lo sviluppo si avvale esenzialmente degli elementi del primo tema; la conclusione è affidata a spunti di entrambi i motivi ripresi in nuove estensioni armoniche.

II movimento – Pantoum (Assez Vif)
Movimento organizzato secondo il modulo ABA di uno scherzo e trio tradizionale. Il primo tema, molto frammentato, è proposto dal pianoforte; rispondono gli archi in doppie ottave, con un motivo più agile e calmo. I due temi procedono paralleli e si alternano seguendo lo schema metrico del “Pantoum”, forma poetica della tradizione malese con quartine a rime incrociate, dove il secondo e il quarto verso di ogni strofa sono ripetuti come primo e terzo verso della strofa successiva.

III movimento – Passacaille (Très large)
L’ampia e solenne Passacaglia è costruita sulle otto battute della linea di basso che il pianoforte propone in pianissimo; il tema lento e desolato è ripreso prima dal violoncello poi dal violino. Dopo alcune variazioni in crescendo, raggiunto un forte picco d’intensità, la melodia inizia pian piano a svanire.

IV movimento – Finale (Animé)
Musica festosa ed energica caratterizzata dal massimo sfruttamento delle risorse dei singoli strumenti; gli archi con accordi brillanti e con trilli prolungati fanno da cornice all’inno trionfale del pianoforte. La composizione è chiusa con proprietà da un breve e animato motivo ricorrente.

Newbury Trio:
Arianna Warsaw-Fan, violino
Meta Weiss, violoncello
Henry Kramer, pianoforte

Annunci

One thought on “Ravel: Trio per pianoforte, violino e violoncello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...