Joseph-Nicolas-Pancrace Royer

Joseph-Nicolas-Pancrace Royer (1705? – 1755)

Joseph-Nicolas-Pancrace Royer, compositore e clavicembalista francese, comunemente indicato come Pancrace Royer, è particolarmente noto per la sua musica spesso stravagante e virtuosistica, soprattutto per “La Marche des Scythes”, ultimo brano della sua prima raccolta per clavicembalo.
Nato a Torino quando la città apparteneva alla Casa Savoia, Pancrace Royer si accosta alla musica per puro diletto e soltanto alla morte del padre la considera in modo professionale, dedicandole tutte le sue energie e facendosi apprezzare come abile organista e clavicembalista.
Nel 1725 Royer si trasferisce a Parigi dove svolge l’attività di maestro di canto e di clavicembalo; tra il 1730 e il 1733 è direttore della musica alla Royale Académie (oggi Opéra national de Paris) dove fa rappresentare la sua prima opera importante: “Pirro”.
Nel 1734 è nominato responsabile dell’educazione musicale dei figli di re Luigi XV (Maître de musique des enfants de France).
In questo periodo compone due opéra-ballet molto signiticative per la sua epoca: “Zaïde, reine de Grenade”, del 1739, e “Le Pouvoir de l’Amour”, del 1743.
Nel 1748 Pancrace Royer assume l’incarico di direttore del Concert Spirituel, istituzione in declino che riporta in auge con il restauro del Palazzo delle Tuileries e con la costruzione di un organo, inaugurato con gran successo il I novembre di quell’anno. Accolta con grande favore è l’opéra-ballet “Almasis”, rappresentata a Versailles nel Théâtre des Petits Cabinets di Madame de Pompadour nel mese di febbraio 1748.
Nel 1753 Royer viene nominato compositore e direttore della Royale Académie, incarico di breve durata a causa della sua improvvisa scomparsa.

Con “Pièces de clavecin, premier livre”, pubblicato a Parigi nel 1746, Royer riprende la tradizione del clavicembalo francese di Couperin e Rameau; spesso usa la forma del rondò, molto apprezzata dai francesi. Secondo il Grove Dictionary of Music and Musicians, un’altra raccolta di pezzi per clavicembalo è andata persa.
Caduto nell’oblio dopo la sua morte, Pancrace Royer gode in vita di grande fama, sia per gli incarichi ricoperti, sia per il successo delle sue opere. Delle quindici composizioni raccolte nel Primo Libro per Clavicembalo, cinque sono adattamenti delle sue opere.

Le Vertigo
Keiko Omura, clavicembalo (Castello di Kremsegg, Austria)

La Marche des Scythes
Jean Rondeau, clavicembalo

Zaïde, reine de Grenade
(Ouverture – Ballet 02:51 – Finale 05:36)
Nonsuch Singers Choir
The Band of Instruments, dir. Graham Caldbeck

Advertisements

One thought on “Joseph-Nicolas-Pancrace Royer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...