Andrea Bernasconi

Andrea Bernasconi (1706 – 1784)

Musicista creativo e versatile, Andrea Bernasconi è una figura di notevole importanza per la diffusione dell’opera lirica a Monaco di Baviera; eppure, malgrado i successi ottenuti, dal 1772 cessa di comporre per il teatro.
Andrea Bernasconi nasce a Milano nel 1706, secondo quanto riportato nel registro dei morti della Cattedrale di Monaco di Baviera; tuttavia François-Joseph Fétis ritiene che sia nato a Marsiglia nel 1712.
Quasi niente si conosce della formazione musicale di Bernasconi; attivo a Parma, negli anni dal 1744 al 1753 è impegnato a Venezia come maestro di cappella nel prestigioso Ospedale della Pietà.
La sua prima opera, “Flavio Anicio Olibrio”, viene rappresentata nel 1737 al Burgtheater di Vienna; seguono nel 1738 “Alessandro Severo”, opera apparsa a Venezia, e “Temistocle”, andata in scena a Padova nel 1740. Di questo periodo si ricorda l’oratorio in lingua latina “Adonias”, eseguito alla Pietà.
A Parma, nel 1747, Andrea Bernasconi sposa Maria Josepha Wagele, vedova di un valletto del Duca di Württemberg; ne adotta la figlia Antonia che avvia alla carriera operistica come soprano.
Bernasconi risiede qualche anno a Vienna, poi nel mese di novembre 1753 si trasferisce a Monaco, assunto da Massimiliano III di Baviera come insegnante di musica per le principessine Maria Anna Giuseppina e Giuseppina Maria e come assistente di Giovanni Porta, direttore della cappella musicale, che sostituirà nel 1755, alla sua morte. In questi anni scrive non meno di venticinque opere, sempre rappresentate con successo; negli ambienti teatrali di Monaco prevale con il suo prestigio su compositori famosi come Niccolò Jommelli. Nel 1772, nonostante la fama ormai consolidata, cessa d’interessarsi al teatro per dedicarsi esclusivamente alla composizione di musica sacra e strumentale, e al suo incarico presso la cappella bavarese.
Oggi, quasi tutti i suoi lavori sono custoditi presso la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco.

Sinfonia n. 1 in re magg. per archi
(Allegro – Andantino – Presto assai)
Europa Galante, Fabio Biondi

Miserere
Solisti e Coro della Radiotelevisione svizzera
I Barocchisti, Diego Fasolis

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...