Francesco Zannetti

Francesco Zannetti (1737 – 1788)

Francesco Zannetti (Zanetti), versatile musicista toscano del tardo barocco, mostra nelle sue opere una decisa evoluzione verso il linguaggio preclassico.
Nato a Volterra, Francesco Zannetti deve la sua formazione musicale a Giovanni Carlo Clari, maestro di cappella presso la Cattedrale di Pisa; completa gli studi presso il Conservatorio della Pietà de’ Turchini di Napoli e nel 1760 fa parte dell’Accademia Filarmonica di Bologna. Nel 1762 assume l’incarico di maestro di cappella della cattedrale di Santa Maria Assunta di Volterra, ma viene allontanato a causa di alcune sue composizioni incompatibili con quella posizione; si trasferisce a Perugia con lo stesso incarico presso la cattedrale di San Lorenzo, che mantiene fino alla morte. Per qualche tempo è anche direttore musicale del Teatro del Pavone di Perugia e del Teatro dell’Aquila di Fermo.
Francesco Zannetti è autore di musica sacra, tra cui diversi oratori, tutti perduti; tra gli altri si ricorda “La morte di San Ottaviano“, protettore della città di Volterra, composto nel 1761. Lascia anche numerose opere per il teatro; “Antigono” e “Didone abbandonata“, entrambe su testi di Pietro Metastasio, vengono allestite a Livorno nel 1765 e nel 1766. In ambito strumentale sono presenti composizioni per due e tre violini e basso continuo, pubblicate a Perugia e a Londra tra il 1761 e il 1781.

Francesco Gabellieri, organo
Sei Fughe
Elevazione per La Benedizione
Versetto per il Tantum Ergo
Sonata in sol min.
Sonata in do magg.
Sonata in si bem. magg.
Sonata in do magg.
Postcommunio per Flauto

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...