André da Silva Gomes

André da Silva Gomes (1752 – 1844)

André da Silva Gomes, compositore di origine portoghese, è conosciuto in Brasile per la sua lunga carriera di maestro di cappella svolta nella Cattedrale della città di San Paolo che, sotto la sua direzione, conosce un periodo di grande splendore musicale.
Nato a Lisbona, André da Silva Gomes studia nel Seminario Patriarcale dove, per qualche tempo, è allievo di José Joaquim dos Santos. Quasi nulla si conosce dei suoi primi anni di attività; si suppone che sia stato in contatto con Davide Perez, compositore napoletano in quegli anni in servizio presso la Corte portoghese.
Nel 1774, all’età di 22 anni, André da Silva Gomes è in Brasile, nella città di San Paolo, dove il vescovo della Cattedrale, il francescano Dom Frei Manuel da Ressurreição, lo nomina maestro di cappella con il compito anche di comporre musica per le solennità religiose e di organizzare una scuola musicale pubblica. Musicista dinamico e creatore fertile, da Silva, pur con le scarse risorse disponibili, risponde con entusiasmo all’incarico ricevuto; in breve tempo la riorganizzata Cappella musicale acquista prestigio e notorietà.
Nel 1789 André da Silva Gomes aderisce alla carriera militare e ottiene il grado di tenente colonnello; nel 1797 è nominato Real Professore di grammatica latina e nel 1821 fa parte del primo governo provvisorio di San Paolo come rappresentante della pubblica istruzione. Nel 1801 vorrebbe lasciare l’incarico alla Cattedrale, rinuncia tuttavia sotto le pressanti insistenze del vescovo. Muore alla veneranda età di 92 anni; le sue spoglie riposano nella Cattedrale di San Paolo.
André da Silva Gomes è essenzialmente un compositore liturgico; lascia circa 130 opere tra Messe, Antifone, Salmi, Responsori, Inni e Notturni, è anche autore di un voluminoso trattato sul contrappunto. Tra i suoi lavori più interessanti si ricordano una Messa in do maggiore a cinque voci e una Messa in si bemolle maggiore a otto voci e strumenti. Secondo Gérard Béhague e Régis Duprat il suo periodo compositivo si estende nell’arco di tempo compreso tra il suo arrivo a San Paolo del Brasile e il 1823, anno in cui scrive la Messa Concertata per la Notte di Natale. Sue partiture manoscritte sono conservate nell’archivio della Cattedrale; altre, in copia, nella Biblioteca del Conservatorio di San Paolo del Brasile.

Messa Concertata per la Notte di Natale
Camerata Antíqua de Curitiba, dir. Luis Otávio Santos
Marília Vargas, soprano
Paulo Mestre, controtenore
Richard Klein, tenore
Norbert Steidl, baritono

Quem vidistis, pastores
Ensemble vocale e strumentale Brasilessentia, dir. Vitor Gabriel

Hodie nobis de caelo
Ensemble vocale e strumentale Brasilessentia, dir. Vitor Gabriel

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...