Franciszek Lessel

Franciszek Lessel (1780 – 1838)

Compositore polacco, allievo e pupillo di Haydn, Franciszek Lessel appartiene alla generazione di pianisti immediatamente precedente a quella di Chopin.
Imprecise, spesso contraddittorie, sono le informazioni biografiche su Franciszek Lessel; sappiamo che nasce a Puławy e che suo padre, compositore e pianista, provvede alla sua formazione musicale. Nel 1799 Lessel si reca a Vienna per studiare composizione con Joseph Haydn, rimanendovi fino al 1809. Nella capitale austriaca si afferma come pianista; periodicamente lavora come musicista di corte presso la famiglia Lubomirski, nel castello di Łańcut.
Ritornato in Polonia, Lessel si esibisce in una serie di concerti a Cracovia e a Varsavia; propone al pianoforte le sue composizioni e suona l’armonica a bicchieri, strumento molto popolare in quegli anni. Pur dedicandosi alla composizione, svolge altre attività che in alcun modo sono legate alla musica. È un agente immobiliare nella cittadina di Gzików e dal 1823 amministra le proprietà terriere della principessa Maria Anna Czartoryska; nel 1837 è ispettore scolastico a Piotrków Trybunalski, città dove muore l’anno successivo.
La maggior parte delle opere di Franciszek Lessel sono state distrutte dalle truppe naziste durante la seconda guerra mondiale. Nell’ambito della sua produzione possiamo distinguere due periodi; il primo, corrispondente agli anni trascorsi a Vienna e all’immediato ritorno in patria, comprende quasi tutte le sue composizioni strumentali, il secondo periodo, a partire dal 1815, comprende soprattutto musica religiosa.
Le sue composizioni denotano un autore estroso, creativo e attento al patrimonio folcloristico della sua terra. Nel Concerto in do maggiore Opera 14 l’orchestra è interamente subordinata allo strumento solista, come nei concerti per pianoforte di Chopin.

Adagio e Rondò a la Polonaise in mi bem. magg. Op. 9
Jerzy Sterczynski, pianoforte
Orchestra Filarmonica della Slesia, dir. Jerzy Salwarowski

Concerto per pianoforte e orchestra in do magg. Op. 14
Allegro Brillante – Adagio (15:01) – Rondo: Allegretto (21:12)
Viviana Sofronitzki, pianoforte
Musicae Antiquae Collegium Varsoviense, Tadeusz Karolak

Allegro moderato dal Quartetto per archi n. 1 in la magg.
Wilanów String Quartet:
Tadeusz Gadzina, I violino
Paweł Łosakiewicz, II violino
Ryszard Duź, viola
Marian Wasiółka, violoncello

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...