Filippo da Lurano

Filippo da Lurano (1475? – 1520?)

Filippo da Lurano (anche Luprano o Lorano) è ricordato con Marchetto Cara e Bartolomeo Tromboncino tra compositori più prolifici nel genere della frottola; la maggior parte della sua opera è conosciuta attraverso le stampe di Ottaviano Petrucci.
Quasi nulla si conosce di Filippo da Lurano. Incerto è il luogo di nascita; qualche studioso lo colloca a Laurana in Istria, altri a Lurano, paese in provincia di Bergamo confinante con la diocesi di Cremona, dove potrebbe aver preso gli ordini religiosi. L’esame di alcune sue composizioni e di un testo manoscritto conservato nella Biblioteca Medicea Laurenziana rende credibile l’ipotesi della sua presenza a Roma nei primi anni del Cinquecento. In un documento del 1512 Filippo da Lurano è definito “clericus cremonensis”, cantore attivo presso il Duomo di Cividale del Friuli; dopo il 1515 si trasferisce ad Aquileia, poi, dal 1520, di lui non si hanno più notizie.
Delle composizioni di Filippo da Lurano sopravvivono 35 frottole, due motteti e una lauda; lo stile è tipico del tempo, struttura omofonica, facili melodie e brevi passaggi imitativi a inizio frase.

“Noi l’amazzone siamo”
Ensemble Concerto Scirocco:
Corinne Sattler, soprano
Pietro Modesti, cornetto
Amélie Chemin, viola da gamba
Maria Ferré Pérez, chitarra barocca
Giulia Genini, dulciana
Marc Meisel, organo
Catalina Vicens, percussioni

Lauda “Salve, sacrata”
Le Miroir de Musique:
Sabine Lutzenberger, soprano
Elizabeth Rumsey, viola
Kirsty Whatley, arpa
Tobie Miller, flauto dolce
Marc Lewon, liuto
Uri Smilansky, viola
Baptiste Romain, violino e direzione

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...