Gabriel Fauré – Une châtelaine en sa tour, Op. 110

Gabriel Fauré – Une châtelaine en sa tour, Op. 110

“Une châtelaine en sa tour” di Gabriel Fauré è una delle opere più belle per arpa solista del periodo tardo-romantico; dedicata, come l'”Impromptu” Op. 86, alla famosa arpista Micheline Kahn, viene eseguita il 30 Novembre 1918 in un concerto della Société Nationale de Musique di Parigi. Il titolo della composizione, ripreso dal secondo verso della poesia “Une Sainte en son auréole” di Paul Verlaine, secondo i musicologi Jean-Michel Nectoux e Carlos Caballero, è un diretto riferimento a Micheline Kahn (la castellana) e alla sua abitazione (la torre).
Composizione breve e raffinata, è in forma tripartita (ABA). Nella prima parte il tema lirico e appassionato è circondato da eterei arabeschi; l’episodio centrale è più scorrevole, quasi una danza. Il ritorno alla prima sezione è sobrio, si fa poi più intenso; due glissando conducono alla chiusa finale.

Naoko Yoshino, arpa

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...