Robert Schumann – Arabeske Op. 18

Robert Schumann – Arabeske Op. 18

Arabeske, breve pezzo per pianoforte dedicato alla signora Majorin Friederike Serre auf Maxen, viene composto da Robert Schumann nel 1839, all’età di 29 anni, durante il suo soggiorno a Vienna, lontano fisicamente ma non emotivamente distaccato da Clara Wieck, con la quale comunica per lettera e con la musica. Questa lontananza sembra ispirare la composizione che alterna passaggi assetati di desiderio con episodi declamatori ricchi d’energia. Il brano, che ha come riferimento l’arabesco, decorazione leggera, libera, fantasiosa, è stato definito dallo stesso compositore “debole e per signore“; questo giudizio, tuttavia, appare troppo severo per questa composizione, elegante nello stile e amabile all’ascolto.
Arabeske è scritto in forma di rondò secondo lo schema ABACA. Il tema principale, in do maggiore, esposto con una melodia scorrevole dal ritmo puntato, è seguito dal tema B, in tonalità di mi minore, più robusto e meditativo. Una brevissima transizione riporta al tema principale che viene eseguito per intero. Il tema C, in la minore, proposto nella sezione medio-grave della tastiera, appare inizialmente come una variazione del tema A, poi si sviluppa in modo autonomo tra sincopi e ritardi. Dopo l’ultima ripresa del tema A, il brano si chiude con una melodia dai suoni lunghi e dilatati nel tempo.

Myung-whun Chung, pianoforte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...