Tomás de Torrejón y Velasco

Tomás de Torrejón y Velasco (1644 – 1728)

Musicista oggi poco conosciuto, Tomás de Torrejon y Velasco fa parte di quel gruppo di compositori spagnoli che introducono la musica barocca nelle colonie del Sud America; la sua “La púrpura de la rosa”, su libretto di Pedro Calderón de la Barca, è considerata la prima opera eseguita nel Nuovo Mondo. La partitura è ancora esistente, conservata in due esemplari, uno nella Biblioteca Bodleiana dell’Università di Oxford e l’altro nella Biblioteca Nazionale di Lima.
Nato a Villarrobledo, Tomás Torrejón y Velasco trascorre l’infanzia nella città di Fuencarral. All’età di 14 anni è al servizio di Pedro Antonio Fernández de Castro che segue a Lima nel 1667 quando assume l’incarico di vicerè del Perù. Qui Torrejón trascorre il resto della sua vita esercitando diverse funzioni amministrative e militari, dedicandosi inoltre alla composizione e all’insegnamento pur non essendo sacerdote. Nel 1676 sostituisce Juan de Araujo nell’incarico di maestro di cappella della Cattedrale di Lima, mantendo questa posizione per oltre cinquant’anni, fino alla morte.
Le composizioni di Tomás de Torrejón sono tra le più importanti per il movimento barocco spagnolo nelle colonie americane. Nel corso della sua carriera di compositore Torrejón riscuote ampi consensi; i suoi villancicos sono conosciuti anche in Guatemala dove, tuttora, negli gli archivi storici della Cattedrale di Guatemala sono custoditi quindici suoi manoscritti originali. Di particolare interesse sono le sue composizioni policorali; si ricordano inoltre le musiche composte in occasione della beatificazione, 11 novembre 1680, dell’arcivescovo di Lima Toribio de Mongroviejo, e quelle per le cerimonie funebri di Luigi I di Spagna. L’unica sua opera è “La púrpura de la rosa”, composta nel 1701 su commissione del vicerè Melchor Portocarrero y Lasso de la Vega per festeggiare il diciottesimo compleanno di Filippo V. Il testo di Calderón de la Barca era stato musicato nel 1660 da Juan Hidalgo ma, a differenza del lavoro di Torrejón, quest’opera è andata persa.

Desvelado dueño mío
Voce: Guadalupe Verocay e Inés Maguire
Chitarra: Ignacio Lusardi Monteverde
Oud: Matias Mahmud Ortola
Viola da gamba: Juan Bellagamba

Messa a sei voci:
-Kyrie
-Gloria
-Credo
-Sanctus/Benedictus
Coro de niños Cantores de Córdoba (Argentina), Ensemble Elyma
Dirige: Gabriel Garrido

A este sol peregrino (Villancico per coro a 4 voci dedicato a San Pietro)
The Boston Camerata, The Boston Shawm and Sackmut Ensemble, Schola Cantorum di Boston, Coro femminile della Chiesa “Les amis de la sagesse” Dorchester, Massachusetts; dir. Joel Cohen

A este sol peregrino cántale glorias zagalejo
 y con gusto y donaire, con gozo y contento,
 cántale que del orbe dora las cumbres zagalejo.
 Y pues vive a sus rayos goce sus luces.

Divino Pedro tus glorias hoy acobardan mi voz
 Que no dejar registrarse supone la luz mayor.

De Oriente a Oriente camina tu soberano esplendor
 Que aun el ocaso es principio donde siempre nace el sol.

Tus pasos veneran estampas quien no sin asombro vio
 Que siendo ejemplo no deja posible la imitación.

Hoy, pues, en tu patrocinio espera la adoración
 Que te merezco esta casa ser empleo de su amor.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...