Franz Xaver Schnizer

Franz Xaver Schnizer (1740 – 1785)

Franz Xaver Schnizer, anche Schnitzer, organista e compositore tedesco, monaco benedettino presso l’importante abbazia di Ottobeuren, è autore quasi esclusivamente di musica sacra. La sua attività ricade nel periodo di massimo splendore della vita musicale di quella città.
Nato a Bad Wurzach, Franz Xaver Schnizer è avviato alla musica sin da bambino; come voce bianca fa parte del coro della Basilica dei santi Alessandro e Teodoro a Ottobeuren, studia composizione e organo presso il monastero con Placidus Christadler e Benedikt Kraus. Entrato nell’Ordine dei Benedettini, pronuncia i voti nell’agosto del 1760. Nel 1766 Franz Xaver Schnizer assume l’incarico di organista dell’abbazia e rimane a Ottobeuren per tutta la sua vita; affianca ai doveri religiosi le funzioni d’insegnante di musica e direttore del coro della Basilica.
La sua opera è formata per la quasi totalità di musica sacra: Messe, un Requiem, otto Magnificat, Vespri, alcuni Mottetti, diciassette drammi sacri e altre composizioni minori. Dei suoi lavori rimane soltanto una minima parte, tra cui la raccolta di 6 Sonate per tastiere Opus 1, pubblicata nel 1773, e il volume “Cantus obburani monasterii”, stampato nel 1784. Lo stile delle sue composizioni, la cui diffusione è circoscritta in ambito locale, riflette i canoni stilistici della musica italiana del tempo.

Sonata n. 1 in do magg.
(Allegro – Minuetto, Trio/Intermezzo – Presto)
Edgar Krapp, organo della Basilica di Ottobeuren (D)

Sonata n. 2 in fa magg.
(Allegro – Andantino – Allegro assai)
Markus Kühnis, organo della chiesa parrocchiale di Näfels (CH)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...