Bálint Bakfark

Bálint Bakfark (1507 – 1576)

Bálint Bakfark, spesso indicato come Valentin Greff Bakfark, è ricordato tra i più valenti liutisti del periodo rinascimentale; la sua tecnica rigorosamente polifonica e le sue composizioni, diffuse in Europa da diversi editori, contribuiscono a rinnovare profondamente lo stile della musica per liuto. 
Bálint Bakfark nasce a Brașov, oggi Romania, in una famiglia di origini sassoni; rimasto orfano in tenera età, viene allevato dalla famiglia Greff e istruito presso la corte del voivoda di Transilvania János Zápolya, poi re Giovanni I d’Ungheria. Bálint Bakfark durante la sua permanenza a Oradea e a Buda apprende la polifonia e impara a suonare il liuto; probabilmente è allievo di Matthias Marigliano, musicista di papa Leone X, e questo potrebbe spiegare l’influenza italiana nelle sue opere. Bakfark rimane alla corte di re Giovanni fino al 1540; alla sua morte si reca a Parigi, entra al servizio del cardinale François de Tournon, consigliere particolare di re Francesco I, aspirando a diventare liutista del Re. Nel 1549, non essendo ancora disponibile questo incarico, Bakfark si trasferisce in Polonia dove viene assunto come liutista alla corte di Sigismondo Augusto II. Pur rimanendo alle sue dipendenze, Bakfark si muove spesso in Europa; risiede a Vilnius, Danzica, Francoforte sull’Oder, Wittenberg, Augsburg, Lione, Parigi, Venezia e Konigsberg. Nel 1566 Bakfark non è più nelle grazie di re Sigismondo; non se ne conoscono i motivi,  ma è costretto a fuggire a Vienna, la sua abitazione è accuratamente perquisita e sono confiscati tutti i suoi beni.
Nel 1569 Bálint Bakfark è attivo nuovamente in Ungheria, alla corte di Giovanni II; nel 1571 si trasferisce a Padova dove trascorre gli ultimi anni della sua vita.
Muore a causa della peste e, com’è in uso a quel tempo, tutti i suoi effetti personali vengono bruciati, compresi i suoi manoscritti. È questo il motivo principale per cui le restanti opere di Bakfark provengono dalla Polonia. Nel 1553 Bakfark aveva pubblicato a Lione una prima raccolta di intavolature per liuto; nel 1565 a Cracovia. stampato da Lazar Andrisowycz, appare un secondo libro intitolato “Bakfarci Valentini Greff Pannonii Harmoniarum Musicarum in usum testudinis factarum. Tomus primus”.
Tra le sue composizioni a noi pervenute, sono presenti trascrizioni per liuto di mottetti vocali di Josquin des Prez, Clemens non Papa, Nicolas Gombert e Orlando di Lasso, e chansons e mottetti con arrangiamento polifonico per liuto solista.

Fantasia per liuto
solista: Julian Bream

“Non dite mai” (Gagliarda)
Benkő Consort

“Qui Habitat in Adjutorio” (Salmo 91)

1. Qui habitat in adjutorio Altissimi, in protectione Dei cæli commorabitur.
2. Dicet Domino: Susceptor meus es tu, et refugium meum; Deus meus, sperabo in eum.
3. Quoniam ipse liberavit me de laqueo venantium, et a verbo aspero.
4. Scapulis suis obumbrabit tibi, et sub pennis ejus sperabis.
5. Scuto circumdabit te veritas ejus: non timebis a timore nocturno;
6. a sagitta volante in die, a negotio perambulante in tenebris, ab incursu, et dæmonio meridiano.
7. Cadent a latere tuo mille, et decem millia a dextris tuis; ad te autem non appropinquabit.
8. Verumtamen oculis tuis considerabis, et retributionem peccatorum videbis.
9. Quoniam tu es, Domine, spes mea; Altissimum posuisti refugium tuum.
10. Non accedet ad te malum, et flagellum non appropinquabit tabernaculo tuo.
11. Quoniam angelis suis mandavit de te, ut custodiant te in omnibus viis tuis.
12. In manibus portabunt te, ne forte offendas ad lapidem pedem tuum.
13. Super aspidem et basiliscum ambulabis, et conculcabis leonem et draconem.
14. Quoniam in me speravit, liberabo eum; protegam eum, quoniam cognovit nomen meum.
15. Clamabit ad me, et ego exaudiam eum; cum ipso sum in tribulatione: eripiam eum, et glorificabo eum.
16. Longitudine dierum replebo eum, et ostendam illi salutare meum.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...