Cipriani Potter

Cipriani Potter (1792 – 1871)

Eccellente pianista e insegnante, preside per quasi un trentennio alla Royal Academy of Music di Londra, Cipriani Potter è ricordato tra i pochi sinfonisti inglesi del periodo classico-romantico. È stato possessore di un violino Stradivari del 1683, chiamato appunto “Cipriani Potter”, che oggi fa parte della Hill Collection dell’Ashmolean Museum di Oxford.
Philip Cipriani Hambly Potter, conosciuto col nome di Cipriani in omaggio alla sua madrina, sorella del pittore Giovanni Baptista Cipriani, nasce a Londra in una famiglia di musicisti; il nonno era flautista, il padre insegnante di pianoforte.
La sua formazione musicale è curata dal padre, poi da Thomas Attwood, William Crotch e Joseph Wölfl.
Cipriani Potter inizia la sua attività di concertista eseguendo opere di Mozart e Beethoven; nel 1816 esordisce come compositore con una Ouverture da Concerto. Tra il 1817 e il 1819 soggiorna a Vienna, dove, su consiglio di Beethoven che aveva apprezzato le sue capacità, si perfeziona con Emanuel Aloys Förster.
Tornato in patria, Cipriani Potter  è tra i principali esponenti della vita musicale londinese; nel 1822 inizia ad insegnare pianoforte e direzione d’orchestra alla Royal Academy of Music di recente istituzione, ne assume la direzione nel 1832.
Dal 1837 si dedica quasi esclusivamente all’insegnamento; si fanno sempre più rare le sue composizioni, tanto più che le giudica inferiori rispetto a quelle di Mozart e di Beethoven, dei quali sta curando un’edizione delle opere per tastiera. Il 10 luglio 1871, appena due mesi prima morire, esegue assieme a Kate Fanny Loder una versione per pianoforte a quattro mani del Requiem Tedesco di Johannes Brahms.
Cipriani Potter è autore di nove sinfonie per orchestra, tre concerti per pianoforte e altre pagine per pianoforte solo; nelle opere strumentali si dimostra particolarmente attento all’armonia e al colore orchestrale.

Sinfonia n. 6 in sol min.
Mov. I: Allegro con fuoco
Mov. II: Andante con moto 08:28
Mov. III: Scherzo: Vivace 17:04
Mov. IV: Finale: Allegro assai 21:15
Milton Keynes City Orchestra, dir. Hilary Davan Wetton

Sinfonia n. 9 in re magg.
1. Moderato assai – allegro
2. Andante 7:34
3. Scherzo: allegro 15:48
4. Finale: presto 20:01
BBC Ulster Orchestra, dir. Hilary Davan Wetton

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...