André Messager

André Messager (1853 – 1929)

André Messager, compositore francese noto soprattutto per l’operetta “Véronique” e il balletto “Les Deux Pigeons”, come direttore d’orchestra ha un ruolo molto importante nella diffusione in Francia della musica sinfonica tedesca, specialmente le opere di Wagner.
André Messager nasce a Montluçon in una famiglia che asseconda il suo grande talento musicale; all’età di 16 anni, grazie ad una borsa di studio, frequenta la Scuola Niedermeyer dove è allievo di Gigout, Fauré e Saint-Saëns per la composizione, di Laussel per il pianoforte e di Clément Loret per l’organo.
André Messager inizia la sua carriera di musicista sostituendo nel 1874 Gabriel Fauré nell’incarico di organista a Saint-Sulpice; esordisce poi come compositore e direttore d’orchestra presentando nel 1878 al Théâtre du Châtelet la sua Sinfonia in la maggiore. Nel 1881 compone assieme a Fauré la “Messe des pêcheurs de Villerville”; l’8 aprile 1882 è il pianista nella prima assoluta del Trio in sol minore di Ernest Chausson, eseguito presso la Société Nationale de Musique. Nel 1885 si afferma definitivamente negli ambienti teatrali parigini presentando l’operetta “La Béarnaise” che, l’anno successivo, avrà ampi apprezzamenti anche a Londra. Seguono altre 14 operette e tre balletti, tra cui il famoso “Les Deux Pigeons” che nel 1935 arriva alla centesima replica.  L’operetta “Véronique”, eseguita in prima assoluta il 10 dicembre 1898 al Théâtre des Bouffes-Parisiens, gode di grande notorietà; conta numerose repliche e nel 1905 giunge in Italia, allestita al Teatro Reinach di Parma.
Dal 1901 al 1907 Messager è direttore artistico del teatro Royal Opera House Covent Garden di Londra, dal 1 gennaio 1908 al 30 luglio 1914 è condirettore, assieme a Leimistin Broussan, dell’Opera di Parigi.
Nel 1902 dirige la prima esecuzione di “Pelléas et Mélisande” di Claude Debussy.
Nel 1923 André Messager è nominato presidente della Società degli Autori e Compositori, nel 1926 viene eletto presidente della Sezione Composizione Musicale dell’Accademia di Belle Arti in sostituzione di Émile Paladilhe. Nel 1927 riceve l’onorificenza di Comandante della Légion d’honneur.
La sua produzione musicale è costituita principalmente da operette, opere liriche e alcuni balletti; Charles-Marie Widor definisce la sua musica graziosa, affascinante ed elegante, l’orchestrazione è particolarmente raffinata. Alcune delle sue operette, e il balletto “Les Deux Pigeons”, godono ancora oggi di buona popolarità, le sue opere serie, invece, sono completamente dimenticate. La sua opera “Madame Chrysanthemum”, il cui libretto è tratto dall’omonima novella di Pierre Loti, rappresenta una vicenda analoga a quella della “Madama Butterfly” di Puccini.

“Solo de concours”, per clarinetto e pianoforte
Eric Abramovitz, clarinetto
Louise-Andrée Baril, pianoforte

“Isoline”, suite dal balletto
Orchestre de Paris, dir. Jean-Pierre Jacquillat

“Les Deux Pigeons” – II atto: Dimanche
Centro Corografico Ann Lewis
Coreografie: Marie-Séverine Hurteloup

Duetto dell’asino: “De ci, de là” (Véronique)
Carla Rutili, soprano
Patrick Coulet, tenore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...