Alexander Arutiunian

Alexander Arutiunian (1920 – 2012)

Alexander Arutiunian è considerato tra i più importanti compositori armeni della generazione successiva a quella di Aram Khachaturian; il suo stile piacevole è spesso esoticamente colorato e attinge ai caratteri e alle melodie proprie della sua terra; è conosciuto soprattutto per il suo Concerto per tromba, probabilmente il più noto dopo quelli di Haydn e Hummel.
Nato a Erevan, Alexander Arutiunian è un precoce talento musicale; all’età di sette anni fa parte del Coro di bambini del Conservatorio dove, successivamente, studia pianoforte e composizione con Olga Babasyan, Sergei Barkhudaryan e Vardges Talyan. Nel 1939 aderisce all’Unione dei Compositori dell’URSS; nel 1940 presenta il Concerto per pianoforte, la sua prima composizione importante. Dal 1941 è insegnante di musica presso il Conservatorio di Erevan. Cessata la seconda guerra mondiale, Arutiunian si trasferisce a Mosca; qui, tra il 1946 e il 1948, partecipa alle attività programmate dalla della Casa di Cultura Armena, inoltre si perfeziona al Conservatorio con Ilya Litinsky, Nikolai Ivanovich Peyko e Viktor Zuckermann. Il suo saggio di fine corso, la Cantata sulla Patria, per soli, coro e orchestra, un lavoro a carattere patriottico eseguito dal Coro e dall’Orchestra dell’Unione Sovietica a novembre 1948, vince il Premio Stalin 1949. Grande successo ottiene con l’Overture Festiva, eseguita per la prima volta nel 1949, nella Sala Grande della Filarmonica di Leningrado sotto la direzione di Evgeny Mravinsky; Alexander Arutiunian beneficia degli apprezzamenti di Khachaturian che in lui vede un promettente compositore sovietico. Nel 1950 e nel 1951 scrive due delle sue opere di maggior successo, il citato Concerto per tromba e il Concertino per pianoforte e orchestra; nel 1975 inizia a comporre anche musiche da film. All’attività di insegnamento affianca dal 1954 l’incarico di direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica Armena, incarico che mantiene fino al suo  settantesimo compleanno.
Tra le ultime composizioni di Arutiunian si ricorda in particolare il Concerto per violino e orchestra d’archi “Armenia-88” ispiratogli dal devastante terremoto che il 7 dicembre 1988 rade al suolo le città di Spitak e Leninakan.
La sua produzione musicale è ampia e interessa diversi generi; interessanti sono alcune pagine per ottoni, come il Quintetto “Scene Armene” e il Concerto per tuba. Molte sue composizioni sono influenzate dai ritmi e dalle melodie della tradizione popolare armena. Il Concerto per tromba in la bemolle maggiore, oggi stabilmente inserito nei programmi didattici di molti Conservatori, è stato registrato da artisti di altissimo livello tra cui Maurice André e Alison Balsom.

Concerto per tromba in la bem. magg.
Solista: Manuel Blanco
Orchestra Sinfonica Giovanile di Spagna, dir. George Pehlivanian

Suite per violino, clarinetto e pianoforte
(Introduzione – Scherzo – Dialogo – Finale)
Mikhail Vostokov, violino
Radovan Cavallin, clarinetto
Sergio Alonso, pianoforte

Sinfonia per Grande Orchestra
1. Maestoso. Allegro con fuoco
2. Andante sostenuto
3. Allegretto
4. Moderato
All-Union Radio Symphony Orchestra, dir. Valery Gergiev

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...