Auguste Franchomme

Auguste Franchomme (1808 – 1884)

Abile violoncellista, il più celebre del suo tempo, Auguste Franchomme perfeziona la tecnica elegante e leggera, tipica della scuola francese, sviluppata dai fratelli Jean-Pierre e Jean-Louis Duport; legato da profonda amicizia a Fryderyk Chopin, lo assiste a Parigi durante gli ultimi anni di vita.
Auguste-Joseph Franchomme studia presso il Conservatorio di Lilla, sua città natale, e successivamente in quello di Parigi dove è allievo di Jean-Henri Levasseur e di Louis-Pierre Norblin. La sua bravura è ben presto riconosciuta negli ambienti musicali della capitale francese; i suoi concerti, spesso eseguiti assieme al violinista Jean Delphin Alard e al pianista Charles Hall, sono sempre molto applauditi. Nel 1828 Auguste Franchomme è nominato violoncello solista della Cappella Reale; è tra i fondatori della “Société des Concerts du Conservatoire”. Dal 1846 assume la cattedra di violoncello in sostituzione del suo ex maestro Norblin, mantiene questo incarico per quasi quarant’anni.
Gran talento creativo, come dimostrano le sue numerose Variazioni e Fantasie, Franchomme scrive moltissimi Studi e Capricci in funzione della sua attività didattica; le sue pubblicazioni comprendono una cinquantina di brani per violoncello e altre composizioni con accompagnamento di pianoforte o strumenti da camera.
Il 17 gennaio 1884, per i suoi meriti musicali, Auguste Franchomme è decorato con la Legione d’Onore; quattro giorni più tardi muore nel sonno colpito da un attacco cardiaco.
Fryderyk Chopin gli aveva dedicato nel 1847 la Sonata in sol minore per violoncello e pianoforte, che suoneranno insieme il 16 febbraio 1848 nell’ultimo concerto tenuto a Parigi dal compositore polacco.

Variazioni su temi russi e scozzesi Op. 6 per violoncello e quartetto
Solista: Aldo Mata
Quartetto: Eduardo González, Zulaima Boheto, Elia Lorenzo, Laura Núñez

Notturno Op. 15 n. 2 per violoncello e pianoforte
Louise Dubin, violoncello
Fabio Parrini, pianoforte

Romanza per violoncello e archi
Solista: Stefano Guarino
Ensemble Zandonai – Orchestra da Camera di Trento
Direttore: Giancarlo Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...