François Joseph Naderman

François Joseph Naderman (1781 – 1835)

François Joseph Naderman, compositore francese, editore musicale, eccezionale arpista, ammirato sotto Napoleone e durante la Restaurazione, lascia con le sue numerose opere un importante contributo didattico al Conservatorio di Parigi; ancora oggi le sue sonate per arpa sono considerate tra i brani più importanti del repertorio.
Nato a Parigi, figlio del liutaio Jean Henri Naderman, François Joseph è a contatto con la musica e i suoi strumenti sin dalla più tenera età; dopo gli studi con Jean-Baptiste Krumpholtz, intraprende una serie di concerti in varie città d’Europa. Ben presto acquista fama di virtuoso dell’arpa; la sua notorietà raggiunge l’apice nel 1804 quando, in un concerto dedicato a Napoleone presso la chiesa di San Luigi degli Invalidi, si esibisce alla guida di dodici arpe. Nel 1815 Naderman viene nominato arpista della Cappella Reale e compositore di corte; nel 1825 istituisce la prima cattedra di arpa presso il Conservatorio di Parigi.
François Joseph Naderman è autore di moltissimi Capricci, Fantasie, Sonate, Studi e Variazioni, per arpa sola o in combinazione con il flauto, il corno e il violoncello.

Duetto primo per due arpe
Edmee-Angeline Sansonnens, Praxedis Hug-Rütti

Sonatina n. 4 in sol min.
Agnese Contadini

Sonata n. 6 in re min. (da 7 Sonates Progressives Op. 92)
I. Prelude: Allegro
II. Sonatina: Allegro disperato
III. Rondoletto: Allegretto elegante
Maria Graf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...