Maurice Ravel – Sonatina per pianoforte

Maurice Ravel – Sonatina per pianoforte

Dedicata ai coniugi Ida e Cyprien Godebski, amici intimi di Ravel, la Sonatina per pianoforte viene completata ad agosto del 1905; il primo dei tre movimenti in cui è suddivisa risale al 1903, scritto da Ravel per partecipare ad un concorso indetto dalla rivista anglo-francese Weekly Critical Review. La competizione, poi annullata per sopravvenute difficoltà finanziare, prevedeva la presentazione di un brano non più lungo di 75 battute e un premio di 100 franchi. Ravel, che probabilmente non vuole apparire direttamente, era propenso ad inviare lo spartito adottando uno pseudonimo formato dall’anagramma del suo cognome; nel manoscritto originale la dicitura “par Verla” risulta cancellata e sostituita con “par Maurice Ravel”. La prima esecuzione della Sonatina è del 10 marzo del 1906 a Lione, il pianista è Paul de Lestang; la première parigina segue dopo pochi giorni, e ottiene immediatamente il favore del pubblico grazie alla magistrale interpretazione di Gabriel Grovlez.
La Sonatina si articola in tre movimenti, il primo e il terzo iniziano in fa diesis minore e terminano in fa diesis maggiore, il movimento centrale è in re bemolle maggiore. La struttura rispetta lo stile della sonata classica ed ha carattere ciclico poiché il tema iniziale è presente anche nei due successivi movimenti. Il titolo, piuttosto che riferisi alla brevità della composizione, è indicativo di un discorso musicale sintetico, ma armonico ed equilibrato che s’ispira alla linearità del clavicembalismo francese del Settecento.
Il primo movimento, “Modéré – doux et espressif“, è rigorosamente in forma sonata; tenero e appassionato, introduce subito un’aura di malinconia alla quale si contrappone il secondo tema dai toni più brillanti. Lo sviluppo è breve ma intenso.
Il Minuetto centrale, “Mouvement de menuet“, dal carattere grazioso ed elegante, presenta molti abbellimenti e reminiscenze del tema iniziale.
Nel movimento finale, “Animé“, prevalgono il brio e la tecnica. Il primo tema, allegro e animato, è contrastato da un secondo motivo alquanto triste che evoca il Modéré; una terza melodia richiama il Minuetto, derivato anch’esso dal tema iniziale.

Nico De Napoli
(Modéré – Mouvement de menuet 04:44 – Animé 08:30)

Alfred Cortot (registrazione del 1931)
(Modéré – Mouvement de menuet 04:07 – Animé 06:51)

Annunci

3 pensieri riguardo “Maurice Ravel – Sonatina per pianoforte

  1. In prima battuta avevo previsto solo Cortot, poi ho voluto linkare anche l’altro video per rendere evidente il gioco delle mani sulla tastiera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.