Charles Tessier

Charles Tessier (tra 1550 e 1565, post 1610) Charles Tessier, liutista e compositore francese, musicista di camera del re Enrico IV di Francia, è autore di numerose canzoni, villanelle e airs de cour; alcune sue canzoni sono state ammirate e imitate da John Dowland che conosce Tessier durante il suo soggiorno a Parigi nel 1580.

Antoine Boësset

Antoine Boësset (1586 – 1643) Antoine Boësset, tra i padri dell’air de cour e dello stile vocale “alla francese”, è uno dei più autorevoli musicisti alla corte di Luigi XIII; gli altri incarichi cui attende, non è soltanto il sovrintendente alla musica, ma anche il confidente reale e il “portiere” degli appartamenti del Re, sono […]

Bálint Bakfark

Bálint Bakfark (1507 – 1576) Bálint Bakfark, spesso indicato come Valentin Greff Bakfark, è ricordato tra i più valenti liutisti del periodo rinascimentale; la sua tecnica rigorosamente polifonica e le sue composizioni, diffuse in Europa da diversi editori, contribuiscono a rinnovare profondamente lo stile della musica per liuto. 

Pedro Ruimonte

Pedro Ruimonte (1565 – 1627) Pedro Ruimonte, anche Rimonte o Ruymonte, è il principale musicista attivo alla corte spagnola di Bruxelles tra il XVI e il XVII secolo; come maestro della cappella ducale ha tra i suoi collaboratori organisti e compositori di grande statura come gli inglesi Peter Philips e John Bull e i fiamminghi […]

Juan Bautista Comes

Juan Bautista Comes (1582? – 1643) Juan Bautista Comes, autore quasi esclusivamente di musica sacra, è tra i compositori spagnoli più significativi nella transizione dalla polifonia rinascimentale al ricco mondo contrappuntistico del barocco; è tra i primi a fare uso della policoralità a più voci.

Ennemond Gaultier

Ennemond Gaultier (1575? – 1651) Ennemond Gaultier, tra i principali maestri della scuola francese di liuto del XVII secolo, è più noto come Gaultier le Vieux o Gaultier de Lyon per distinguerlo da suo cugino Denis Gaultier, detto “le jeune” o “de Paris”.

Mateo Romero

Mateo Romero (1575? – 1647) Compositore spagnolo di origine belga, maestro di cappella alla corte di Madrid, Mateo Romero è tra i compositori più apprezzati del suo tempo; collocato tra due epoche musicali, il periodo rinascimentale e quello barocco, ha un ruolo importante nell’introduzione in Spagna del moderno stile italiano.